14 dicembre 2017

Chakra: i sette centri di energia

Origine e significato del termine Chakra

Il termine “Cakra” che viene trasformato solitamente in “Chakra”, è di origine sanscrita e significa “ruota”, ma ci sono varie accezioni tra cui quella di “plesso” o “vortice”. È un termine utilizzato nella filosofia e nella fisiologia tradizionali indiane. Nella filosofia occidentale attuale i Chakra alcune volte vengono identificati con il nome di Centri di Forza o Sensi Spirituali. In sostanza i Chakra sono considerati centri simbolici del corpo umano.

All’interno di questo sistema simbolico si manifesterebbe un’energia definita in vari modi. Possiamo venire a conoscenza di tale energia attraverso i vari sistemi Yoga o nelle diverse tradizioni induiste e buddhiste. In ogni caso in molte tradizioni i Chakra vengono associati ad una sorta di valvole energetiche. Se avviene uno squilibrio a livello di un Chakra allora si determinerebbe uno squilibrio di energia nei determinati organi ad esso associato. Le moderne terapie naturali alternative poggiano sul concetto dei Chakra come la Cristalloterapia ed il Reiki, insieme alla Riflessologia e l’Aromaterapia anche se con metodi diversi. In effetti possiamo constatare che i 7 Chakra corrispondono proprio alle sette ghiandole di secrezione interna al sistema endocrino e hanno la funzione di stimolare la produzione di ormoni all’interno della ghiandola.

chakra

l Chakra in relazione al “Fiore di Loto”

Chakra vengono associati al Fiore del Loto. Questo accade poiché anche se esso nasce in acque stagnanti, dà origine ad un fiore candido e di grande bellezza. Grazie a questa sua caratteristica è considerato un emblema di purezza; nonostante nasca nel fango non ha nulla di esso. Ogni “loto”, si caratterizza per avere un numero specifico di petali, un particolare “Yantra” o forma geometrica, un mantra è associato ad un elemento, ad un senso e ad un colore. Non solo gli esseri umani ma anche la gran parte degli animali ed alcune piante avrebbero sette Chakra principali.

Significato e Funzioni dei Sette Chakra

Muladhara o Chakra della Radice

Questo centro composto da 4 petali è situato sotto l’osso Sacro. È l’unico che non fa parte della colonna vertebrale e corrisponde fisicamente al plesso pelvico.
Continua a leggere…

Svadhisthana o Centro Sacrale

Questo centro sottile costituito da 6 petali è il solo ad essere mobile. Lo Svadhisthana o Centro Sacrale è situato sotto il ventre al livello del plesso aortico in corrispondenza della base del canale destro e governa le nostre azioni fisiche e mentali.
Continua a leggere…

Manipura o del Plesso Solare

Questo centro chiamato Nabhi (ombelico) è composto da 10 petali e si trova nella regione corrispondente al plesso solare. È il fulcro del benessere individuale e collettivo.
Continua a leggere…

Anahata o del Centro del Petto

Questo centro dai 12 petali è denominato Anahata. E’ posizionato nella regione cardiaca, nell’asse del midollo spinale. Nel Quarto Chakra fino all’età di 12 anni, vengono prodotti anticorpi che ci proteggono dagli attacchi esterni al nostro corpo e alla nostra psiche, dalle malattie e altri agenti nocivi.
Continua a leggere…

Vishudda o Centro della Gola

Questo centro dai 16 petali prende il nome di Vishudda. Esso è posto al livello della nuca, nel plesso cervicale. È un centro sottile ed è responsabile del funzionamento del collo, della nuca, del naso, della bocca, della lingua, dei denti, delle orecchie, della pelle, del viso e delle braccia.
Continua a leggere…

Ajna o Centro Frontale

È meglio conosciuto come il “Terzo Occhio” quindi, gerarchicamente, si può considerare il più importante. Questo centro sottile composto da 2 petali si situa al centro della fronte.
Continua a leggere…

Sahasrara o Centro Coronale

Il Centro Coronale o Settimo Chakra è il più importante di tutti. Possiede 1000 petali ed è conosciuto con il nome d i Sahasrara. È collocato nell’area limbica del cervello.
Continua a leggere…

Il Giardino Degli Illuminati © 2017 Exentia srls | P. IVA 00123456789 - Realizzato da SyriusWeb