01 Ottobre 2022

Khaled Hosseini, le più belle frasi e citazioni famose

Frasi di Khaled Hosseini

Khaled Kidrauhl Hosseini è nato a Kabul il 4 marzo 1965 è uno scrittore e medico statunitense. Le sue origini afgane lo portano a scrivere delle tematiche sociali legate al suo paese, parla di donne e della loro condizione e dei talebani, ma anche di amicizia, amore e fratellanza.

Nel 1980 la sua famiglia chiese asilo negli Stati Uniti. Suo padre era un diplomatico presso il Ministero degli esteri afghano, ed è proprio in America che Hosseini si laurea in  medicina. È tornato nel suo paese d’origine come inviato per l’UNHCR, l’agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ma ora vive in California.

Frasi di Khaled Hosseini

Il suo primo romanzo, “Il cacciatore di aquiloni” uscì nel 2004, fu campione di vendite dal quale nel 2007 fu tratto il film omonimo; nello stesso anno di uscita del film lo scrittore concluse il suo secondo romanzo “Mille splendidi soli” anche questo un campione di vendite. Nel 2013 ha pubblicato “E l’eco rispose” un altro romanzo ricco di emozioni e di malinconia, che mostra il suo paese in una veste reale, visto e vissuto dai suoi abitanti. Come in ogni romanzo i personaggi sono complessi ed estremamente veri nelle loro qualità sia positive che negative.

Luogo e data di nascita: Kabul, 4 marzo 1965
Luogo e data di morte:
Nazionalità: afgana – statunitense
Segno zodiacale: Pesci

Le più belle citazioni e frasi di Khaled Hosseini sulla vita

È solo la disperazione, l’assoluta mancanza di alternative che costringe un padre e una madre a mettere i propri figli nelle mani dei trafficanti, a farli salire su una barca sapendo che il rischio di morire è altissimo. È l’ultima chance che hanno. Non vengono qui per vivere nel lusso europeo o per rubare il lavoro. Vengono qui per dare un futuro ai loro figli.

La bellezza è un dono gigantesco, immeritato, dato a caso, stupidamente.

Il futuro non aveva importanza. E dal passato aveva appreso solo questa lezione di saggezza: l’amore era un errore pericoloso e la sua complice, la speranza, un’illusione insidiosa.

Le più belle citazioni e frasi di Khaled Hosseini

Ho letto che, se vieni sepolto da una valanga e ti ritrovi sotto tutta quella neve, perdi completamente il senso dell’orientamento. Vuoi scavarti una via d’uscita, ma scegli la direzione sbagliata, e finisci per scavarti la tomba.

Imparai che il mondo non vede la tua anima, che non gliene importa un accidente delle speranze, dei sogni e dei dolori che si nascondono oltre la pelle e le ossa. Era così: semplice, assurdo e crudele.

Una bellezza come la sua bruciava gli occhi.

Ma non è vero, come dicono molti, che si può seppellire il passato. Il passato si aggrappa con i suoi artigli al presente.

Imparai che il mondo non vede la tua anima, che non gliene importa un accidente delle tue speranze, dei sogni e dei dolori che si nascondono oltre la pelle e le ossa. Era così: semplice, assurdo e crudele.

I loro litigi non finivano, ma piuttosto si stemperavano, come una goccia d’inchiostro in una ciotola d’acqua, ma una traccia residua persisteva sempre.

Forse, capire quando non si può più cambiare nulla è la giusta punizione per chi è stato spietato.

In Afghanistan esistono tanti bambini, ma non esiste più l’infanzia.

Le più belle citazioni e frasi di Khaled Hosseini

Hai paura che io possa trovare la felicità che tu non hai mai conosciuto. E non vuoi che io sia felice. Non vuoi che io abbia una vita felice. Sei tu ad avere un cuore spregevole.

Una vita vissuta dal sedile posteriore, osservata mentre passava avvolta nella nebbia. Una vita apatica.

Ho perso il privilegio del tuo affetto molto tempo fa e di questo devo rimproverare solo me stesso.

Dicono: trovati uno scopo nella vita e perseguilo. Ma talvolta è solo dopo aver vissuto che si riconosce che la vita aveva uno scopo, e probabilmente uno scopo architettato dal caso.

La verità è che, malgrado le difficoltà insormontabili, tutti noi aspettiamo sempre che ci succeda qualcosa di straordinario.

Rivela il tuo segreto al vento, ma non lamentarti se lo dirà agli alberi.

Non si può amare una persona così senza temerla. Forse nemmeno senza odiarla un po’.

Mi sembrava di vedere il sorriso della sua anima, ampio come i cieli di Kabul nelle notti in cui i pioppi oscillano dolcemente nella brezza e i giardini risuonano del canto dei grilli.

Tornare a Kabul era come imbattersi in un vecchio amico e scoprire che la vita era stata impietosa con lui, privandolo di tutto.

Le più belle citazioni e frasi di Khaled Hosseini

Era solo un sorriso, niente di più. Una piccola cosa. Una fogliolina in un bosco che trema al battito d’ali di un uccello spaventato.

Se Dio esiste, spero che abbia cose più importanti da fare che spiare se bevo alcolici o mangio carne di maiale.

C’è un solo peccato. Uno solo. Il furto. Ogni altro peccato può essere ricondotto al furto. Se uccidi un uomo gli rubi la vita. Rubi il diritto di sua moglie ad avere un marito, derubi i suoi figli del padre. Se dici una bugia a qualcuno, gli rubi il diritto alla verità. Se imbrogli quello alla lealtà.

Forse non è giusto, ma ciò che succede in pochi giorni, a volte in un solo giorno, può cambiare un’intera vita.

Imparalo adesso e imparalo bene, figlia. Come l’ago della bussola segna il nord, così il dito accusatore dell’uomo trova sempre una donna cui dare la colpa. Sempre. Ricordalo, Mariam.

Non capiva perché si sentisse attraversare da una strana sensazione, qualcosa di simile alla coda di un sogno triste. Ma poi passava, come passa ogni cosa. Sì, passava.

Silenzi che si insinuavano fra le parole, gonfiandosi, a volte freddi e sordi, a volte pregni di cose non dette, come una nube carica di pioggia che non cadeva mai.

La corda che ti salva dall’inondazione può diventare un cappio attorno al collo.

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb