16 Settembre 2021

Significato dei Fiori: Calendula

Il significato e la simbologia della Calendula

La Calendula è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, originaria di varie zone europee (e in gran parte del territorio italiano), Nord Africa e Medio Oriente. Se ne conoscono almeno dodici specie, tra le quali, la più conosciuta è la Calendula Officinalis. Si tratta di una pianta erbacea il cui busto si presenta carnoso e ramificato. Le foglie hanno una forma oblunga, un colore verde lucido, con margine irregolare.

I fiori somigliano alle margherite, anche se la loro dimensione è maggiore, e sono raggruppati in capolini (infiorescenza formata a sua volta da piccoli fiori). I petali sono principalmente color giallo˗arancio. La Calendula fiorisce una volta al mese per tutta l’estate e spesso si prolunga fino a novembre.

calendula significato e simbologia

Il significato della Calendula

La Calendula è una pianta conosciuta e coltivata fin dall’antichità, per cui la sua storia è di simbologia e leggende. I Greci e i Latini osservandola schiudersi al mattino e richiudersi al tramonto consideravano tali eventi come un simbolo di sottomissione alla sacralità del sole: gioia per la sua comparsa, dolore per il suo eclissarsi. Infatti con il tempo la pianta stessa è stata associata a sentimenti di sofferenza, patimento e noia.

In base alle leggende messicane la Calendula è simbolo di sangue e morte, poiché venne introdotta dai conquistatori e nacque nelle terre in cui venne versato il sangue degli indigeni. Secondo le credenze anglosassoni invece la calendula è associata alla gelosia, quella delle zitelle che non essendo state mai amate, alla loro morte si trasformano in questo fiore, continuando a mostrare rabbia attraverso il loro colore.

Le leggende sulla Calendula

Sia nella mitologia greca che latina, infatti le storie narrate confermano tali credenze. Nelle prime la Calendula nacque dalle lacrime della dea Afrodite, distrutta dalla perdita di Adone, ferito a morte da un cinghiale, aizzatogli contro da Ares, marito geloso della dea. Anche nella mitologia latina, il fiore ha origine dalle lacrime di Venere che deve contendersi il suo amato Adone, con Proserpina in seguito a una punizione di Zeus, che per risolvere la disputa tra le due dee che si contendevano il giovane, decise che Adone dovesse trascorrere parte dell’anno con Venere, nel mondo dei vivi e l’altra parte con Proserpina, nel regno dei morti. La Calendula, come per Adone, era destinata a periodi di vita e di morte in modo alternato.

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb