29 Settembre 2022

Come coltivare la Camelia

Come coltivare la Camelia in giardino e in vaso

Come coltivare la Camelia? Prima di rispondere a questa domanda è doverosa una piccola premessa. La Camelia è una pianta originaria delle zone tropicali asiatiche. Nella sua forma originale questa pianta può arrivare ad un’altezza di circa 15 metri, mentre i suoi fiori possono essere di forme e colori molto diversi.

Coltivare la Camelia: principali caratteristiche della pianta

Sebbene esistano molte varietà di questa pianta, la più diffusa è sicuramente la Camelia Sansanqua con forme particolarmente eleganti, cespugli fitti che possono raggiungere parecchi metri di altezza e fiori dalla forma semplice con 6-8 petali e dai colori che vanno dal bianco al rosa passando per il rosso chiaro. Questa varietà è adatta a climi caldi e fiorisce da novembre a marzo.

Come coltivare la Camelia

Irrigazione, concime e cura della Camelia

Le Camelie sono piante abbastanza resistenti e, per la coltivazione in vaso occorre scegliere un terriccio dal PH acido, o neutro, e non particolarmente ricco. Un buon consiglio è quello di aggiungere sabbia al terriccio e svuotare spesso i sottovasi visto che la pianta non ama i ristagni acquosi che possono far marcire le radici e quindi impedire alla pianta di ricevere il nutrimento necessario.
Il vaso in cui va posizionata la pianta di Camelia deve essere abbastanza capiente e serve un rinvaso ogni due anni.

Periodicamente, controllate lo stato di crescita della pianta e potate i rami vecchi a inizio primavera. Il luogo migliore per posizionare la Camelia in vaso è un angolo sul balcone o sul terrazzo in penombra e al riparo dal vento in estate, mentre può stare ben esposta alla luce fino al mese di aprile.
Fra le malattie che possono colpire la Camelia, molto frequente è l’attacco da parte di insetti come le cocciniglie, sulla parte inferiore delle foglie o sul tronco. Si possono rimuovere a mano con i guanti utilizzando del cotone inumidito e per tenerle lontane si può usare l’olio di lino. Attenzione anche ad esagerare con le annaffiature, troppa acqua può generare muffe o funghi.

© A cura di Simone Pifferi
Copyright

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb