26 Settembre 2022

Pablo Neruda, le più belle frasi e citazioni famose

Frasi di Pablo Neruda

Il 12 luglio 1904 nasce a Parral Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto noto con lo pseudonimo di Pablo Neruda. Fu poeta, diplomatico cileno, tra le figure più note della letteratura latino-americana contemporanea. Orfano di madre ad appena un mese di vita, si trasferì col padre a Temuco, all’età di due anni.

Qui il padre si risposò con una donna che Pablo chiamava “mamadre” e a cui dedicò alcune delle sue poesie. Da studente infatti maturò subito interessi letterari, osteggiati dal padre ma incoraggiati dalla sua insegnante Gabriela Mistral, futuro premio nobel per la letteratura. La sua prima pubblicazione ufficiale ad appena 13 anni fu Entusiasmo y perseverancia.

Frasi di Pablo Neruda

Dal 1920 in poi cominciò ad utilizzare lo pseudonimo di Pablo Neruda per le sue pubblicazioni, omaggiando Jean Neruda una figura, un poeta e giornalista Ceco a lui caro. Nel 1927 Pablo dovette accettare un incarico di console nel sud-est asiatico per motivi economici.

Durante questi incarichi riuscì comunque a comporre molte poesie, come quelle surrealiste raccolte in Residencia en la tierra. In politica l’ammirazione per le idee comuniste e solidali ebbe come catalizzatore il suo sdegno per i soprusi fascisti di Fancisco Franco in Spagna.

Gravemente malato fu probabilmente assassinato da Pinochet con una iniezione letale a Santiago del Cile il 23 settembre 1973.

Luogo e data di nascita: Parral (Cile), 12 luglio 1904
Luogo e data di morte: Santiago del Cile (Cle), 23 settembre 1973
Nazionalità: cilena
Segno zodiacale: Cancro

Le più belle citazioni e frasi di Pablo Neruda sulla vita

Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi.

Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera.

Chissà se un giorno, guardando negli occhi di chi ti avrà dopo di me cercherai qualcosa che mi appartiene.

Le più belle citazioni e frasi di Pablo Neruda

Ti manderò un bacio con il vento e so che lo sentirai, ti volterai senza vedermi ma io sarò li.

La nascita non è mai sicura come la morte. E questa la ragione per cui nascere non basta. È per rinascere che siamo nati.

Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno. Né il primo né l’ultimo. L’unico.

Nella mia casa ho riunito giocattoli grandi e piccoli, senza i quali non potrei vivere. Il bimbo che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che era dentro di sé e che gli mancherà molto.

Un giorno da qualche parte, in qualche posto inevitabilmente ti incontrerai con te stesso. E questa, solo questa, può essere la più felice o la più amara delle tue giornate.

Se non scali la montagna non ti potrai mai godere il paesaggio.

Ormai non l’amo più è vero, ma forse l’amo ancora. Amare è così breve, e dimenticare così lungo.

Ma non amo i tuoi piedi se non perché camminarono sopra la terra e sopra il vento e sopra l’acqua, fino a che m’incontrarono.

Le più belle citazioni e frasi di Pablo Neruda

Io non conosco il gatto. So tutto sulla vita e i suoi misteri ma non sono mai riuscito a decifrare il gatto.

I poeti odiano l’odio e fanno guerra alla guerra.

Se niente ci salva dalla morte, che almeno l’amore ci salvi dalla vita.

E andai come un ferito per le strade finché compresi che avevo trovato, amore, il mio territorio di baci e di vulcani.

Quando lei ed io ci nascondiamo nel treno di ritorno, i vecchi giorni reclamano ancora qualcosa malgrado il cuore duro che crede di averli lasciati indietro.

E da allora sono perché tu sei, e da allora sei, sono e siamo, e per amore sarò, sarai, saremo.

Le lacrime che non si piangono attendono in piccoli laghi? O saranno fiumi invisibili che corrono verso la tristezza?

E l’antica amicizia, la gioia di essere cane e di essere uomo tramutata in un solo animale che cammina muovendo sei zampe e una coda intrisa di rugiada.

Orbene, se a poco a poco cessi di amarmi cesserò d’amarti poco a poco. Se d’improvviso mi dimentichi non cercarmi, ché già ti avrò dimenticata.

Le più belle citazioni e frasi di Pablo Neruda

Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno.

La poesia è un atto di pace. La pace costituisce il poeta come la farina il pane.

E ti bacio la bocca bagnata di crepuscolo.

Piena di te è la curva del silenzio.

Chiedere può essere la vergogna di un minuto, non chiedere può essere il rimpianto di una vita.

Ci guardiamo con occhi tranquilli che s’ingrandiscono con la vicinanza, e quindi è il più dolce dei miei baci quello che ti fa cadere dolcemente all’indietro.

Sento la tua tenerezza avvicinarsi alla mia terra.

Io andavo per il sentiero, tu venivi per esso, il mio amore cadde tra le tue braccia, il tuo amore tremò nelle mie.

Morirei per un tuo solo sguardo, un tuo sospiro che profumi d’amore ed una carezza che riscaldi il mio cuore. Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.

Le più belle citazioni e frasi di Pablo Neruda

Solo chi ama senza speranza conosce il vero amore.

Ti faccio spazio dentro di me, in questo incrocio di sguardi  che riassume milioni di attimi e di parole.

Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l’aria, ma non togliermi il tuo sorriso.

Amo il pezzo di terra che tu sei, perché delle praterie planetarie altra stella non ho. Tu ripeti la moltiplicazione dell’universo

In un bacio, saprai tutto quello che è stato taciuto.

Perché tutto l’amore mi arriva di colpo quando mi sento triste, e ti sento lontana.

L’amore, mentre la vita ci incalza, è semplicemente un’onda alta sopra le onde.

Amore, quante strade per arrivare a un bacio, quale errante solitudine prima di arrivare alla tua compagnia.

Conoscere l’amore di quelli che amiamo è il fuoco che alimenta la vita.

Le più belle citazioni e frasi di Pablo Neruda

Perché tu possa ascoltarmi le mie parole si fanno sottili, a volte, come impronte di gabbiani sulla spiaggia.

Per il mio cuore basta il tuo petto, per la tua libertà bastano le mie ali. Dalla mia bocca arriverà fino al cielo, ciò ch’era addormentato sulla tua anima.

Morirei per un tuo solo sguardo, un tuo sospiro che profumi d’amore ed una carezza che riscaldi il mio cuore. Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.

E l’antica amicizia, la gioia di essere cane e di essere uomo tramutata in un solo animale che cammina muovendo sei zampe e una coda intrisa di rugiada.

Ospitami nella sera di filo, quando l’imbrunire lavora il suo vestiario e palpita nel cielo una stella piena di vento.

Amo l’amore che si suddivide in baci, letto e pane. Amore che può essere eterno e può esser fugace. Amore che vuol liberarsi per tornare ad amare.

Ridere è il linguaggio dell’anima.

Il mondo è mutato, la mia poesia è mutata. Una goccia di sangue caduta tra questi versi rimarrà viva su di essi, indelebile come l’amore.

Le più belle citazioni e frasi di Pablo Neruda

Abbiamo perso ancora questo tramonto. Nessuno ci vide questa sera con le mani intrecciate mentre la notte azzurra cadeva sopra il mondo.

Ancora non se n’è andato l’inverno, e il melo appare trasformato d’improvviso in cascata di stelle odorose.

Ho bisogno del mare perché m’insegna.

Quando lei ed io ci nascondiamo nel treno di ritorno, i vecchi giorni reclamano ancora qualcosa malgrado il cuore duro che crede di averli lasciati indietro.

È proibito piangere senza imparare, svegliarti la mattina senza sapere che fare, avere paura dei tuoi ricordi.

Riempiti di me. Desiderami, prosciugami, versami, immolami. Chiedimi. Raccoglimi, contienimi, nascondimi.

Dove finisce l’arcobaleno, nella tua anima o all’orizzonte?

Perché tutto l’amore mi arriva di colpo quando mi sento triste, e ti sento lontana?

Ad una ad una le notti, tra le nostre città separate, s’aggiungono alla notte che ci unisce.

No, non voglio baciarti in una giornata di sole. Non voglio che sia estate. Non voglio che sia in mezzo alla folla. Vorrei baciarti in una di queste sere d’inverno, quando il sole scolora nel grigio e nel freddo; quando sarà più facile trovare, insieme, l’alba dentro l’imbrunire.

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb