29 Maggio 2022

Erasmo da Rotterdam, le più belle frasi e citazioni famose

Frasi di Erasmo da Rotterdam

Desiderius Erasmus Roterodamus nasce a Rotterdam a fine ottobre tra il 1466 e il 1469. Fu teologo, umanista e filosofo olandese.

Figlio di una relazione tra una donna di Gouda e un prete chiamato Geert, visse con imbarazzo tale situazione. Sempre a Gouda avvenne la sua principale formazione culturale dove studiò anche il latino e la retorica. Elemento che successivamente forgiò il suo orientamento culturale e stilistico.

Alla morte dei genitori per peste, fu convinto dai suoi tutori a prendere i voti per diventare monaco nel monastero di Steyn, dove si legò con profonde amicizie.

Frasi di Erasmo da Rotterdam

Tuttavia, nel convento, mentre la sua formazione si accresceva notevolmente, si disgregava quel sentimento che lo legava alla vita monastica essendo osteggiato dai suoi superiori per la sua vena poetica. La sua prima opera Lettera sul disprezzo del mondo, è un’ode alla vita solitaria, eremitica dei monaci quale mezzo per raggiungere l’ideale umanistico.

Nel 1492 fu ordinato canonico agostiniano di Steyn, ma l’anno successivo appena potè fece richiesta di lasciare il convento per servire il vescovo di Cambrai. Tra i suoi viaggi a Parigi, Italia e Inghilterra compose opere e odi tra le quali l’Enchiridionmilitischristiani, l’Antibarbarorum Liber, Elogio della Follia.

Morì a Basilea il 12 luglio 1536.

Luogo e data di nascita: Rotterdam (Paesi Bassi), 27 o 28 ottobre 1466 o 1469
Luogo e data di morte: Basilea (Svizzera), 12 luglio 1536
Nazionalità: olandese
Segno zodiacale: Scorpione

Le più belle citazioni e frasi di Erasmo da Rotterdam sulla vita

Può voler bene agli altri chi non vuol bene a se stesso?

In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà.

Se metti su una bilancia da una parte i vantaggi e dall’altra gli svantaggi, ti accorgi che una pace iniqua è molto meglio di una guerra equa.

Le più belle citazioni e frasi di Erasmo da Rotterdam

Non si gode a possedere qualcosa senza compagnia.

È il punto principale della felicità che un uomo voglia essere ciò che è.

Ciò che l’occhio è per il corpo, la ragione lo è per l’anima.

Il reciproco amore fra chi apprende e chi insegna è il primo e più importante gradino verso la conoscenza.

Le donne corrono dietro agli stolti; fuggono i saggi come animali velenosi.

Come non c’è stoltezza maggiore di una saggezza inopportuna, così non c’è maggiore imprudenza di una prudenza distruttrice.

La mente umana è fatta in modo tale che è molto più suscettibile alla menzogna che alla verità.

Tutta la vitaumana non è se non una commedia, in cui ognuno recita con una maschera diversa, e continua nella parte, finché il gran direttore di scena gli fa lasciare il palcoscenico.

Le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia.

Le più belle citazioni e frasi di Erasmo da Rotterdam

Chi va contro natura facendo mostra di capacità fittizie e forzando le proprie reali inclinazioni riesce solo a raddoppiare il difetto.

Costa caro imparare a chi, sbagliando, impara a non sbagliare.

L’ammirazione per il gatto è l’inizio del senso estetico.

Dio, architetto dell’universo, interdisse all’uomo di assaggiare i frutti dell’albero della scienza, come se la scienza fosse veleno per la felicità.

Sono due i principali ostacoli alla conoscenza delle cose: la vergogna che offusca l’animo, e la paura che, alla vista del pericolo, distoglie dalle imprese. La follia libera da entrambe. Non vergognarsi mai e osare tutto: pochissimi sanno quale messi di vantaggi ne derivi.

La pazzia costruisce città, imperi, istituzioni ecclesiastiche, religioni, assemblee consultive e legislative: l’intera vitaumana è solo un gioco, il semplice gioco della follia.

Quando l’oro parla, l’eloquenza è senza forza.

Eppure, ve lo assicura la follia in persona, uno è tanto più felice quanto più la sua Follia è multiforme.

Quanto più un uomo invecchia, tanto più si riavvicina alla fanciullezza, finché lascia questo mondo in tutto come un bambino al di là del tedio della vita e al di là del senso della morte.

Le più belle citazioni e frasi di Erasmo da Rotterdam

La maggior parte dell’umanità indulge alla follia e quindi le cose peggiori incontrano sempre il massimo successo.

Senza il condimento della follia non può esisterepiacere alcuno.

La fortuna ama le persone non troppo sensate.

Il colmo della stupidità è apprendere quello che si dovrebbe dimenticare.

Quale momento della vita non sarebbe triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso, senza il piacere, e cioè senza un pizzico di follia?

I mali che non si avvertono sono i più pericolosi.

La vergogna, l’infamia, il disonore, le offese, nocciono nella misura in cui fanno soffrire. Per chi non se la prende, non sono neppure un male. Che t’importa se tutti ti fischiano, se tu ti applaudi?

Chi non risparmia le sue critiche a nessun genere di uomini, dimostra di non avercela con nessun uomo, ma di detestare tutti i vizi.

Cos’altro possono impararvi i bambini, se non a odiare la cultura? Una volta che quest’odio ha messo radice nei teneri animi, anche da grandi detestano lo studio.

Le più belle citazioni e frasi di Erasmo da Rotterdam

Il miglior modo di onorare i santi è di imitarli.

E a forza di sterminare animali, s’era capito che anche sopprimere l’uomo non richiedeva un grande sforzo.

La follia è l’unica cosa capace di prolungare la giovinezza e tenere lontano la molesta vecchiaia.

La fortuna ama le persone non troppo sensate; ama gli audaci e quelli che non hanno paura di dire: Il dado è tratto.

Se per caso una donna vuole passare per saggia, ottiene solo di essere due volte folle.

È molto più onesto esserenudi che indossare abiti trasparenti.

Se i mortali si guardassero da qualsiasi rapporto con la saggezza, la vecchiaia neppure ci sarebbe. Se solo fossero più fatui, allegri e dissennati godrebbero felici di un’eterna giovinezza.

Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell’uomo più passione che ragione perché fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso.

È l’intelletto superficiale che non presta all’antichità la dovuta reverenza.

Le più belle citazioni e frasi di Erasmo da Rotterdam

Il tempo basta a tutto, se lo si gestisce con la parsimonia necessaria. Per noi è breve la giornata di cui perdiamo la maggior parte.

Che cos’è poi questa vita? E se le togli il piacere, si può ancora chiamarla vita?

Come, secondo il proverbio greco, la scimmia è sempre una scimmia, anche se si ammanta di porpora, così la donna è sempre una donna, cioè folle, comunque si mascheri.

Gli stoici spogliano il sapiente di tutte le passioni come fossero delle malattie. Tuttavia questi elementi emotivi, non solo assolvono la funzione di guide per chi si affretta verso il porto della sapienza, ma nell’esercizio della virtù vengono sempre in aiuto spronando e stimolando, come forze che esortano al bene.

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb