21 Gennaio 2021

Significato dei Fiori: Erica

Il significato e la simbologia dell’Erica

L’Erica è una pianta arbustiva sempreverde, appartenente alla famiglia delle Ericacee. Ne esistono più di 800 specie, tutte sempreverdi e quasi tutte sono frutici, ovvero ramificate fin dalla base. Si tratta infatti di piante legnose (in quanto simili agli alberi) e cespugliose, le cui specie più alte possono raggiungere anche i sei/sette metri. I rami presentano delle foglie (più o meno scure a seconda della specie), filiformi e aghiformi, lunghe dai due ai quindici millimetri.

In Italia sono diffuse soprattutto nell’area mediterranea mentre gran parte delle specie sono originarie soprattutto delle regioni nordiche come Irlanda, Scozia, Scandinavia, Russia e Nord America.  Nel nostro paese la pianta fiorisce in autunno e in primavera producendo una grande quantità di fiori dalla forma a campanula e di vario colore: bianco, rosa o lilla. Il nome deriva dal greco ereiko e vuol dire spezzo, rompo, proprio per l’alta resistenza della pianta alle temperature invernali e alla neve che buca facilmente quando ne viene ricoperta.

erica significato e simbologia

Il significato dell’Erica

All’Erica viene conferita principalmente la facoltà di allontanare la negatività. Infatti in Scozia è uno degli amuleti portafortuna più diffusi. Portare con sé questo amuleto garantisce pace e protezione, mentre, appendere la pianta, precedentemente essiccata, nella camera da letto, procura sogni sereni. Il significato simbolico, muta anche a seconda del colore del fiore. Il bocciolo è spesso utilizzato come ornamento durante i matrimoni in quanto simboleggia la fedeltà, la purificazione e la buona sorte.

L’Erica rosa è simbolo di fortuna; quella lilla simboleggia ammirazione e solitudine o la malinconia, mentre l’erica bianca rappresenta la protezione dai pericoli e dalla negatività. Fin dai tempi antichi l’Erica è considerata una pianta magica e dai poteri purificatori infatti veniva anche utilizzata per costruire le scope da utilizzare per la pulizia dei templi sacri o come la legna da ardere per cuocere il pane che veniva distribuito durante i rituali. In base alle leggende celtiche, per non incappare in situazioni spiacevoli o essere rapiti, era sconsigliato addormentarsi accanto alle piante di Erica, poiché costituivano la dimora delle fate.

Leggende sull’Erica

Vi sono anche numerose leggende legate a questa pianta. La più conosciuta è quella che narra dell’amore tra Oscar e Malvina. Oscar era un valoroso guerriero dell’armata di Ossan, un popolare capo celtico, innamorato della figlia di quest’ultimo, Malvina. Quando Oscar partì per recarsi in battaglia Malvina trascorse le giornate ingannando il tempo in attesa che il suo amore tornasse da lei. Ma un giorno, mentre passeggiava sulla scogliera con suo padre, giunse un messaggero con la devastante notizia e un mazzo di Erica come ultimo segno d’amore da parte di Oscar. Malvina, disperata, corse sulla collina e le sue lacrime bagnarono le piante di Erica color lilla, che mutarono il loro colore, divenendo bianche. Allora ella le benedì affermando che chiunque le avesse trovate e raccolte sarebbe stato baciato dalla fortuna.

Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb