01 Dicembre 2022

Frasi più belle tratte dal film Memorie di una geisha

Frasi dal film Memorie di una geisha

Memorie di una geisha è un film drammatico del 2005 diretto da Rob Marshall. Agli Oscar del 2016 il film si aggiudicò ben 3 premi: miglior fotografia, miglior scenografia e migliori costumi, mentre si aggiudicò il premio per la migliore colonna sonora ai Golden Globe.

Frasi dal film Memorie di una geisha

Il film è basato sull’omonimo romanzo di Arthur Golden. Ambientato nel 1929, racconta la storia di Chiyo che viene venduta ad una casa delle geisha dopo la morte della madre. Qui non senza difficoltà verrà introdotta nell’ambiente come apprendista. Dopo alcuni anni e spiacevoli episodi Chiyo viene addestrata da Mameha (una geisha più grande) e grazie alla bellezza e alla particolarità dei suoi occhi grigio azzurri (molto rari in giappone), Chiyo diventa una delle geishe più famose di Kyoto.

Scopri le frasi più belle del film “Memorie di una geisha”

Il cuore muore di morte lenta, perdendo ogni speranza come foglie, finché un giorno non ce ne sono più. Nessuna speranza, non rimane nulla.
Sayuri Nitta

Ma qui fate di tutto un rituale, vero?  Questa è l’arte di trasformare l’abitudine in piacere, colonnello.
Colonello Derricks

La prima volta che seppi che mia madre stava male, fu quando mio padre ributtò in mare i pesci, quella sera soffrimmo la fame, “per capire il vuoto”, lui ci disse.
Sayuri Nitta

Una storia come la mia non andrebbe mai raccontata, perché il mio mondo è tanto proibito quanto fragile, senza i suoi misteri non può sopravvivere. Di certo non ero nata per una vita da geisha, come molte cose nella mia strana vita, ci fui trasportata dalla corrente. La prima volta che seppi che mia madre stava male, fu quando mio padre ributtò in mare i pesci, quella sera soffrimmo la fame, “per capire il vuoto”, lui ci disse. Mia madre diceva sempre che mia sorella Satsu era come il legno, radicata al terreno come un albero sakura. Ma a me diceva che ero come l’acqua, l’acqua si scava la strada attraverso la pietra, e quando è intrappolata, l’acqua si crea un nuovo varco.
Sayuri Nitta

Lei si dipinge il viso per nascondere il viso; i suoi occhi sono acqua profonda.
Sayuri Nitta

Nella vita nessuno di noi trova la gentilezza che dovrebbe.
Direttore generale

Quando Mameha mi assegnò il nuovo nome sentii la piccola Chiyo sparire dietro una maschera bianca con labbra rosse. Ormai ero una maiko, un’apprendista geisha. Da quel momento dissi a me stessa: quando preparo il tè, quando verso il sakè, quando danzo, quando lego il mio obi, sarà per il direttore generale, finché non mi troverà. Finché non sarò sua…
Sayuri Nitta

Non è per una Geisha desiderare, non è per una Geisha provare sentimenti.
Sayuri Nitta

Non si può dire al sole «più sole», o alla pioggia «meno pioggia».
Sayuri Nitta

Per un uomo la Geisha può essere solo una moglie a metà: siamo le mogli del crepuscolo. Eppure apprendere la gentilezza, dopo così tanta poca gentilezza, capire che una bambina, con più coraggio di quanto creda, trovi le sue preghiere esaudite, non può chiamarsi felicità? Dopo tutto, queste non sono le memorie di un’imperatrice, né di una regina. Sono memorie di un altro tipo.
Sayuri Nitta

Ricorda Chiyo, noi geishe non siamo cortigiane, e non siamo mogli. Vendiamo la nostra abilità, non il nostro corpo. Creiamo un altro mondo, segreto… un luogo solo di bellezza. La parola geisha significa artista, ed essere geisha vuol dire essere valutata come un’opera d’arte in movimento.
Mameha

Le speranze sono come gli ornamenti per capelli. Le ragazze vogliono mettersene troppi, ma, quando diventano vecchie, anche uno solo le fa diventare ridicole.
Mameha

Frasi dal film Memorie di una geisha

Il cuore muore di morte lenta. Perdendo ogni speranza come foglie. Finché un giorno non ce ne sono più. Nessuna speranza. Non rimane nulla. Se un albero non ha né foglie né rami, si può ancora chiamarlo albero? Lei si dipinge il viso per nascondere il viso. I suoi occhi sono acqua profonda. Non è per una geisha desiderare. Non è per una geisha provare sentimenti.

La geisha è un’artista del mondo che fluttua. Danza. Canta. Vi intrattiene. Tutto quello che volete. Il resto è ombra. Il resto è segreto. Non si può dire al sole “più sole”. O alla pioggia “meno pioggia”. Per un uomo, la geisha può essere solo una moglie a metà. Siamo le mogli del crepuscolo. Eppure apprendere la gentilezza, dopo tanta poca gentilezza, capire come una bambina con più coraggio di quanto creda, trovi le sue preghiere esaudite, non può chiamarsi felicità? Dopo tutto, queste non sono le memorie di un’imperatrice, né di una regina. Sono memorie… di un altro tipo.
Sayuri Nitta

Non puoi considerarti una vera geisha finché non riuscirai a fermare un uomo per la strada con un solo sguardo.
Mameha

Io voglio una vita che sia mia!
Sayuri Nitta

Non dobbiamo aspettarci la felicità, non è una cosa che ci è dovuta, quando la vita va bene è un dono improvviso, non può durare per sempre.
Direttore generale

Frasi dal film Memorie di una geisha

Potevo essere al suo posto, ora ero io la geisha di quella casa… potevo essere al suo posto… non eravamo così diverse… aveva amato una volta, aveva sperato una volta. Forse stavo guardando il mio futuro. Finché il vero futuro non si abbatté dal cielo.
Sayuri Nitta

Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate. Non si può leggere la mancanza: solo avvertirla.
Sayuri Nitta

L’acqua si scava la strada anche attraverso la pietra e quando è intrappolata si crea un nuovo varco.
Sayuri Nitta

Se la tua onorevole sorella ti dice “Tagliati”, tu ti tagli… Se lei ti dice “Seguimi”, tu la segui… La mia vita si era trasformata in un gioco, e solo lei ne conosceva le regole…
Sayuri Nitta

In quel momento, mi trasformai da una ragazzina con davanti a sé il vuoto in una persona con uno scopo. Vidi che essere una geisha poteva essere un gradino per qualcos’altro. Un posto nel suo mondo.
Sayuri Nitta

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb