13 Luglio 2024

Frasi più belle tratte dal film 12 anni schiavo

Frasi dal film 12 anni schiavo

12 anni schiavo è un film del 2013 tratto dall’autobiografia di Solomon Northup (edita nel 1853) e diretto da Steve McQueen. Ha vinto l’Oscar come miglior film nel 2014 e vede tra i suoi interpreti principali: Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, Paul Dano, Paul Giamatti, Brad Pitt (anche produttore della pellicola) e Lupita Nyong’o.

Frasi dal film 12 anni schiavo

Il film è ambientato negli anni prima della Guerra di Secessione, nel 1841, e narra la vicenda del protagonista Solomon Northup che da violinista e libero cittadino di Saratoga Springs (NY) viene ridotto in schiavitù a causa dell’inganno di due falsi agenti di spettacolo, i quali lo rapiscono, lo privano dei documenti e lo portano in Luisiana a lavorare nei campi di cotone per vari padroni, tra cui lo schiavista Edwin Epps. Ci rimarrà fino al 1853, cercando di sopravvivere ai numerosi atti di crudeltà da parte del padrone, poi incontrerà fortuitamente l’abolizionista Samuel Bass, il quale riuscirà a rintracciarne la famiglia che, presentando i documenti, riuscirà a dimostrare lo status di Salomon come uomo libero. Ritornato libero, Solomon si dedicherà alla causa abolizionista e farà causa ai suoi rapitori, senza però ottenere, in quest’ultimo caso, la giustizia meritata.

Scopri le frasi più belle del film “12 anni schiavo”

Io ero un uomo libero. Non sarò mai uno schiavo.
Solomon Northup

Mi chiamo Solomon Northup, sono un uomo libero e non avete il diritto di imprigionarmi.
Solomon Northup

Sono nato libero. Vivevo con la mia famiglia a New York. Fino al giorno in cui venni ingannato, rapito e venduto come schiavo.
Solomon Northup

Io lo so com’è essere l’oggetto delle sue predilezioni e delle sue stranezze. Le lascive visite notturne, oppure quelle con la frusta. Sta tranquilla Patsey, ci penserà il Signore a Epps. E certo a tempo debito, il Signore li punirà tutti. La maledizione sui faraoni è un bel misero esempio di ciò che attende i proprietari delle piantagioni.
Harriet Shaw

Tu non sei un uomo libero. Non sei altro che un fuggitivo della Georgia.Tu sei un fuggitivo negro della Georgia.
Theophilus Freeman

Solomon Northup: Pochi giorni fa ero con la mia famiglia a casa mia. E ora tutto è perduto.
Robert: Se vuoi sopravvivere lavora e parla meno che puoi.
Solomon: Io non voglio sopravvivere. Io voglio vivere.

Ognuno fa ciò che vuole con quello che gli appartiene.
Edwin Epps

Se ti lasci sopraffare dal dolore, ci annegherai dentro.
Solomon Northup

Il negro che non ubbidisce al suo signore, cioè al padrone, capite? Quel negro sarà percosso con molte frustate. Ora molte, significa tantissime. Quaranta, cento, centocinquanta frustate. È nelle scritture.
Edwin Epps

Le leggi cambiano, Edwin. Le verità universali, restano. È un dato di fatto e la pura e semplice verità è che ciò che è vero e giusto, è vero e giusto per tutti. Sia per i bianchi, che per i neri.
Samuel Bass

Samuel Bass: Non è giusto come tratti i lavoratori.
Edwin Epps: Loro sono miei!
Samuel Bass: Lo dici con orgoglio.
Edwin Epps: È un dato di fatto.

Le leggi cambiano, le verità universali restano.
Solomon Northup

Ho eseguito gli ordini, se qualcosa è sbagliato sono sbagliati gli ordini.
Solomon Northup

Sto sopravvivendo, non mi farò prendere dalla disperazione. Mi manterrò in salute finché non verrà l’occasione di riprendermi la libertà!
Solomon Northup

La legge dice che avete il diritto di possedere un negro, ma con tutto il rispetto per la legge… è una menzogna. Una cosa è giusta solo perché consentita dalla legge? E se passasse una legge che vi portasse via la libertà e facesse di voi uno schiavo?
Solomon Northup

Primo detenuto: Io so solo che se ci portano dove credo, ci pentiremo di non essere morti.
Secondo detenuto: Non sopravvivi facendoti massacrare, devi abbassare la testa e accettare…
Solomon Northup: Pochi giorni fa ero con la mia famiglia, a casa mia…ora mi dici che tutto è perduto. Non dire chi sei Solomon, è questo sopravvivere?! Io non voglio sopravvivere, io voglio vivere.

Benedetto sia il sonno! Fa visita a tutti e cala come rugiada dal cielo tanto sull’uomo libero quanto sullo schiavo.
Solomon Northup

Io lo so com’è essere l’oggetto delle sue predilezioni e delle sue stranezze. Le lascive visite notturne, oppure quelle con la frusta. Sta tranquilla Patsey, ci penserà il Signore a Epps. E certo a tempo debito, il Signore li punirà tutti. La maledizione sui faraoni è un bel misero esempio di ciò che attende i proprietari delle piantagioni.
Harriet Shaw

So cosa vuol dire essere sottoposto alla frusta del padrone. Verrà il giorno che Dio li punirà, Solomon.
Harriet Shaw

Il prossimo servo che non obbedirà al suo padrone riceverà cinquanta frustate! È nelle scritture.
Edwin Epps

Io ce la farò! Non mi lascerò sopraffare! Fino a quando non conquisterò la libertà!
Solomon Northup

Il negro che non ubbidisce al suo signore, cioè al padrone, capite? Quel negro sarà percosso con molte frustate. Ora molte, significa tantissime. Quaranta, cento, centocinquanta frustate. È nelle scritture.
Edwin Epps

La vita è cara a ogni essere vivente; persino il verme che striscia sulla terra si batterà per conservarla. E in quel frangente era cara a me, sebbene venissi maltrattato e vivessi in schiavitù.
Solomon Northup

L’esistenza della schiavitù nella sua forma più crudele ha la tendenza a sostituire la brutalità ai sentimenti umani più elevati.
Solomon Northup

Conosco uomini bianchi che sostengono tesi che neppure una scimmia assennata appoggerebbe.
Solomon Northup

Washington, la capitale di una nazione la cui teoria di governo, ci viene insegnato, poggia sulle fondamenta dell’inalienabile diritto alla vita, della libertà e della ricerca della felicità!
Solomon Northup

Il ballo di Natale! Oh, voi figli e figlie dell’ozio in cerca di svago, voi che vi muovete con passo di lumaca, debole e misurato nelle lente coreografie del cotillon, se desiderate vedere la rapidità, o addirittura la “poesia del movimento”, se volete conoscere una felicità genuina, scatenata e sconfinata, scendete in Louisiana e guardate gli schiavi che ballano sotto le stelle della notte di Natale.
Solomon Northup

La legge dice che avete il diritto di possedere un negro, ma con tutto il rispetto per la legge… è una menzogna. Una cosa è giusta solo perché consentita dalla legge? E se passasse una legge che vi portasse via la libertà e facesse di voi uno schiavo?
Solomon Northup

Un uomo fa quel che più gli piace con ciò che gli appartiene.
Edwin Epps

Sto sopravvivendo, non mi farò prendere dalla disperazione. Mi manterrò in salute finché non verrà l’occasione di riprendermi la libertà!
Solomon Northup

Non sei un uomo libero. Sei solamente un fuggitivo della Georgia. Tu sei un fuggitivo negro della Georgia. (James Burch)
Pochi giorni fa ero con la mia famiglia a casa mia. Ora mi dici che tutto è perduto. Non dire chi sei, è questo sopravvivere? Io voglio vivere. (Solomon)
Bando ai sentimentalismi. Il mio cuore si scalda solo per i quattrini.
Theophilus Freeman

Dopo aver mangiato e riposato, avrai già dimenticato i tuoi figli. (Sig.ra Ford)
Se ti lasci sopraffare dal dolore, ci annegherai dentro.
Solomon Northup

La maledizione sui faraoni è un misero esempio di ciò che attende i proprietari delle piantagioni.
Harriet Shaw

Se vuoi sopravvivere lavora e parla meno che puoi.
Robert

Loro non sono pagati. Sono di mia proprietà.
Eswin Epps

Hai viaggiato per essere uno schiavo!
Samuel Bass

So cosa vuol dire essere sottoposto alla frusta del padrone.
Harriet Shaw

Mary Epps: Di dove sei, Platt?
Solomon: Gliel’ho detto…
Mary Epps: Dimmelo di nuovo.
Solomon: Di Washington.
Mary Epps: Chi era il tuo padrone?
Solomon: Si chiamava Freeman.
Mary Epps: Era colto che tu sappia?
Solomon: Suppongo di sì.
Mary Epps: Ti ha insegnato a leggere
Solomon: Una parola, qua e là, ma non capisco un testo scritto.
Mary Epps: Allora molto meglio così. Come gli altri, il padrone ti ha portato qui per lavorare.

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2023 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it