12 Novembre 2019

Khalil Gibran, le più belle citazioni e aforismi – 2

Frasi di Khalil Gibran. Khalil Gibran (nato a Bsharri il 6 gennaio 1883, morto a New York il 10 aprile 1931) è stato un poeta, pittore e filosofo libanese. Di religione cristiano-maronita si trasferì negli Stati Uniti nel giugno del 1895. L’Associazione della Penna, fondata insieme a Mikha’il Nu’ayma divenne ben presto un punto d’incontro dei letterati arabi emigrati in America. Molti degli scritti di Khalil Gibran hanno come argomento l’amore spirituale, infatti le sue opere si distinguono per il linguaggio formale e per osservazioni sui temi riguardanti la vita. L’opera più famosa di Gibran è “Il Profeta”, un libro composto di 26 saggi poetici pubblicato nel 1923 e tradotto in più di 20 lingue. Durante gli anni sessanta, questa raccolta divenne molto popolare sia nei movimeni anticulturali americani che in quelli New Age restando comunque molto popolare negli anni a seguire. Molti dei suoi scritti sono stati tradotti in diverse lingue diventando un punto di riferimento per i giovani che considerarono le sue opere come una sorta di breviari mistici. In tutta la sua vita, e soprattutto nelle sue opere, Gibran ha cercato di unire la cultura della civiltà occidentale a quella orientale.

Scopri i migliori libri di Kahlil Gibran

Le più belle citazioni e frasi di Khalil Gibran sulla vita

Il vento può infuriare e posarsi, e il mare si gonfia e si placa, ma il cuore della vita è una sfera quieta e immobile. E la stella che vi rifulge non avrà mai tramonto.


Ma come potresti elevarti al di sopra dei giorni e delle notti se non spezzerai le catene che tu stesso all’alba della tua comprensione hai legato attorno al tuo mezzogiorno? Ciò che tu chiami libertà è in verità la più forte di queste catene, sebbene i suoi anelli scintillino nel sole e abbaglino gli occhi.


Noi stessi siamo l’infinitamente piccolo e l’infinitamente grande e la vita che li unisce.


Le più belle citazioni e frasi di Khalil Gibran sulla vita

Ma io vi dico: beati i sereni nello spirito che facendosi poveri al cospetto di Dio, percepiscono la dolce atmosfera del paradiso. Beati coloro che non sono schiavi delle ricchezze perché saranno liberi. Beati coloro che serbano memoria della loro pena, perché nella pena attendono la gioia.

Beati coloro che hanno fame di verità e di bellezza, perché la loro fame porterà pane, ed acqua fresca la loro sete. Beati i miti, perché dalla loro mitezza saranno consolati.

Beati i puri di cuore, perché saranno una cosa sola con Dio.

Beati i misericordiosi, perché avranno in sorte la misericordia.

Beati coloro che operano la pace, perché il loro spirito dimorerà al di sopra della battaglia ed essi trasformeranno il cimitero dei poveri in un giardino.

Beati coloro che sono inseguiti, perché avranno ali e veloci saranno i loro piedi.

Vi è stato detto di non uccidere, ma io vi dico: non vi adirate senza motivo, piuttosto cercate il vostro fratello e riconciliatevi con lui, prima di entrare nel tempio.

Donate al prossimo con amore e quando date non pensate troppo a voi stessi, ma preoccupatevi di chi ha bisogno.

Vi è stato detto: occhio per occhio, dente per dente.

Ma io vi dico: non opponete resistenza al malvagio, perché l’ostacolo è alimento per il male e lo rende più forte. E solamente chi è debole ricorre alla vendetta. Esultate e rallegratevi in cuore, perché avete trovato il regno dei cieli dentro di voi.

Siete voi il sale della terra; ma se il sale perdesse il suo sapore con che cosa si condirebbe la vivanda che nutre il cuore dell’uomo?

Siate voi la luce del mondo. Non nascondete la vostra fiamma, ma fatela brillare in alto, affinché faccia luce per tutti coloro che sono in cerca della Città di Dio.


Tenetevi gli uni accanto agli altri, ma non troppo vicini, così come le colonne del tempio si ergono a distanza… come il cipresso e la quercia non crescono uno all’ombra dell’altro.


Sempre camminerò per queste spiagge tra la sabbia e la schiuma dell’onda. L’alta marea cancellerà l’impronta e il vento svanirà la schiuma. Ma sempre spiaggia e mare rimarranno.


Le più belle citazioni e frasi di Khalil Gibran sulla vita

L’infinito non conserva che amore, perché solo l’amore è a sua somiglianza.


Cerca di trovare quanto di meglio c’è in una persona e diglielo… Tutti possiedono qualcosa che merita di essere lodato. Le lodi significano comprensione… Impara a vedere la grandezza del tuo prossimo, e vedrai anche la tua.


Il dubbio o la fiducia che hai nel prossimo sono strettamente connessi con i dubbi e la fiducia che hai in te stesso. C’è nel mio cuore più di quel che ho sulle labbra, c’è nel mio desiderio più di quel che ho tra le mani…


Credere è una bella cosa, ma mettere in atto le cose in cui si crede è una prova di forza. Sono molti coloro che parlano come il fragore del mare, ma la loro vita è poco profonda e stagnante come una putrida palude. Sono molti coloro che levano il capo al di sopra delle cime delle montagne, ma il loro spirito rimane addormentato nell’oscurità delle caverne.


Ho imparato il silenzio dalle persone loquaci, la tolleranza dagli intolleranti e la gentilezza dagli uomini scortesi. Non dovrei provare ingratitudine verso questi insegnanti.


Se vuoi conoscere Dio, non essere un solutore di enigmi. Piuttosto guardati intorno, e lo vedrai giocare con i tuoi bambini.


La saggezza cessa di essere saggezza quando diventa troppo orgogliosa per piangere, troppo austera per ridere e troppo piena di sé per vedere altro che se stessa.


E non crediate di condurre l’amore, giacché, se vi scopre degni, esso vi conduce…


La bellezza, nel cuore di chi la desidera, è più sublime che negli occhi di colui che la vede…


Interrogo la tristezza e scopro che non ha il dono della parola; eppure, se potesse, sono convinto che pronuncerebbe una parola più dolce della gioia.


Le più belle citazioni e frasi di Khalil Gibran sulla vita

Cantate e danzate insieme e siate felici, ma fate in modo che ognuno sia anche solo, come sono sole le corde di un liuto, sebbene vibrino alla stessa musica.


L’Amore è un sospiro dal profondo dei mari dei sentimenti,una lacrima dal cielo del pensiero… un soave sorriso dal campo dell’anima.


Abbiate fiducia nei vostri sogni perché in essi si nasconde la porta dell’eternità.


Il grande uomo ha due cuori: l’uno sanguina, l’altro sopporta.


L’aspetto delle cose varia secondo le emozioni e così noi vediamo magia e bellezza in loro, ma in realtà magia e bellezza sono in noi.


Le parole sono eterne. Pronunciandole, scrivendole, sii consapevole della loro eternità.


Quando l’amore vi chiama, seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. e quando le sue ali vi avvolgeranno, affidatevi a lui. Anche se la sua lama, nascosta tra le piume vi può ferire. E quando vi parla, abbiate fede in lui. Anche se la sua voce può distruggere i vostri sogni come il vento del nord devasta il giardino. Poiché l’amore come vi incorona così vi crocifigge. E come vi fa fiorire così vi reciderà.


Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb