23 Aprile 2019

Hermann Hesse, le più belle frasi e citazioni famose

Frasi di Hermann Hesse. Hermann Hesse (Calw, 2 luglio 1877 – Montagnola, 9 agosto 1962) è stato uno scrittore, poeta, aforista e pittore tedesco naturalizzato svizzero. Ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura nel 1946. Nel 1911 fece un viaggio in India e poco dopo si trasferì in Svizzera, prima a Berna e nel 1919 a Montagnola (Ticino) dove cominciò il periodo artistico più fecondo e dove morì nel 1962. Il superamento di crisi personali è uno dei punti centrali nell’opera di Hesse, nella quale vengono però anche trattate la religione e la politica. La sua produzione, in versi ed in prosa, è vastissima e conta quindici raccolte di poesie e trentadue tra romanzi e raccolte di racconti. Tra i suoi romanzi più famosi si possono annoverare: Peter Camenzind, Gertrud, Demian, Siddharta, Il lupo della steppa, Narciso e Boccadoro, Il gioco delle perle di vetro. I lavori di Hermann Hesse rispecchiano il suo interesse per l’esistenzialismo, lo spiritualismo, il misticismo, non meno della filosofia indù e buddhista.

Le più belle citazioni e frasi di Hermann Hesse sulla vita

La vita di ogni uomo è una via verso se stesso, il tentativo di una via, l’accenno di un sentiero.


L’amore non vuole avere, vuole soltanto amare.


Possiamo comprenderci l’un l’altro, ma ognuno può interpretare soltanto sé stesso.


Le più belle citazioni e frasi di Hermann Hesse sulla vita

Se odi qualcuno, vuol dire che in lui odi qualcosa che fa parte di te. Ciò che non fa parte di noi non ci disturba.


L’amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo. L’amore deve avere la forza di attingere la certezza in se stesso. Allora non sarà trascinato, ma trascinerà.


Alcuni si ritengono perfetti unicamente perché sono meno esigenti nei propri confronti.


Troppo spesso togliamo tempo ai nostri amici per dedicarlo ai nostri nemici.


Ciò che conta è tutto dentro di noi; da fuori nessuno ci può aiutare. Non essere in guerra con se stessi, vivere d’amore e d’accordo con se stessi: allora tutto diventa possibile.


Senza amore di sé neppure l’amore per gli altri è possibile.


Tutte le cose, anche le meno interessanti, o le più brutte, hanno un lato piacevole. Bisogna solo volerlo vedere.


Vincitore è sempre chi sa amare, soffrire e perdonare.


Così cadono le fronde intorno all’albero in autunno: esso non ne sa nulla, la pioggia lo bagna o lo colpisce il sole o il gelo, la vita gli si ritrae lentamente in uno spazio minimo e intimo. Esso non muore. Aspetta.


La fede, così come l’amore, non passa attraverso la ragione.


Se temiamo qualcuno, riconosciamo a costui un potere su di noi.


Per gli uomini non esiste nessunissimo dovere, tranne uno: cercare se stessi, consolidarsi in sé, procedere a tentativi per la propria via ovunque essa conduca.


Le più belle citazioni e frasi di Hermann Hesse sulla vita

Di una storia è vero solo quello che l’ascoltatore crede.


Destino e carattere sono due nomi del medesimo concetto.


Un figlio può prendere dal padre e il naso, gli occhi e perfino l’intelligenza, ma non l’anima. L’anima è nuova ad ogni uomo.


Si ha paura di migliaia di cose, del dolore, dei giudizi, del proprio cuore; si ha paura del sonno, del risveglio, paura della solitudine, del freddo, della follia, della morte. Specialmente di quest’ultima, della morte. Ma sono tutte maschere, travestimenti. In realtà c’è una sola paura: quella di lasciarsi cadere, di fare quel passo verso l’ignoto lontano da ogni certezza possibile… c’è una sola arte, una sola dottrina, un solo mistero: lasciarsi cadere, non opporsi recalcitrando alla volontà di Dio, non aggrapparsi a niente, né al bene né al male. Allora si è redenti, liberi dalla sofferenza, liberi dalla paura.


Stare a riflettere e scervellarsi conta poco, perché poi si fa ciò che si pensa, ma ogni passo, in fondo, è senza riflessione, così come lo vuole il cuore.


E tutto insieme, tutte le voci, tutte le mete, tutti i desideri, tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male, tutto insieme era il mondo. Tutto insieme era il fiume del divenire, era la musica della vita.


La natura non si getta tra le braccia del primo venuto… pretende infinita passione, prima di svelarsi e concederglisi.


Ma se per la tua gioia hai bisogno del permesso di altri, sei proprio un povero sciocco.


Più è difficile avere una cosa, più la si ama.


Le più belle citazioni e frasi di Hermann Hesse sulla vita

La maggior parte degli uomini sono come una foglia secca, che si libra e si rigira nell’aria e scende ondeggiando al suolo. Ma altri, pochi, sono come stelle fisse, che vanno per un loro corso preciso, e non c’è vento che li tocchi, hanno in loro stessi la loro legge ed il loro cammino.


Tienimi per mano al tramonto, quando la luce del giorno si spegne e l’oscurità fa scivolare il suo drappo di stelle… Tienila stretta quando non riesco a viverlo questo mondo imperfetto… Tienimi per mano… portami dove il tempo non esiste… Tienila stretta nel difficile vivere. Tienimi per mano… nei giorni in cui mi sento disorientata… cantami la canzone delle stelle dolce cantilena di voci respirate… Tienimi la mano, e stringila forte prima che l’insolente fato possa portarmi via da te… Tienimi per mano e non lasciarmi andare… mai…


L’eccessivo valore che diamo ai minuti, la fretta, che sta alla base del nostro vivere, è senza dubbio il peggior nemico del piacere.


Ogni uomo ha un suo compito nella vita e non è mai quello che avrebbe voluto scegliersi.


Anche un orologio fermo segna l’ora giusta due volte al giorno.


Tutti i libri del mondo non ti danno la felicità, però in segreto ti rinviano a te stesso. Lì c’è tutto ciò di cui hai bisogno, sole stelle luna. Perché la luce che cercavi vive dentro di te. La saggezza che hai cercato a lungo in biblioteca ora brilla in ogni foglio, perché adesso è tua.


Su, cuore, prendi coraggio e guarisci!


“Mai più!” Diceva imperiosa la sua volontà. “Domani ancora!” Supplicava il cuore singhiozzante.


Ecco, vedi, io mi sono innamorato due volte nella vita, ma sul serio, e tutt’e due le volte ero sicuro che sarebbe stato per sempre e fino alla morte, e tutt’e due le volte è finita e non sono morto.


Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb