26 Settembre 2022

Eraclito, le più belle frasi e citazioni famose

Frasi di Eraclito

Eraclito di Efeso è stato un filosofo greco antico. Un pensiero molto difficile da comprendere il suo esposto con uno stile oracolare. Fu definito l’oscuro, da Aristotele. Anche Socrate trovò molto ostici i suoi oracoli.

Eraclito nacque in una famiglia aristocratica, il padre discendeva da Androcio, fondatore di Efeso. Come primogenito aveva diritto al titolo di basileus, ma egli rifuggiva qualsivoglia ricchezza, fama e potere, rinunciando al titolo in favore del fratello minore. Per queste sue aspirazioni naturalistiche non era ben visto dagli Efesini, dediti al potere e alla ricchezza.

Frasi di Eraclito

Quando il suo libro Sulla Natura venne letto dal re persiano Dario, Eraclito fu invitato a corte con la promessa di grandi onori. La sua risposta non si fece attendere assieme al suo rifiuto. Motivò questo comportamento ribelle con una frase:

tutti quelli che vivono sulla terra sono condannati a restare lontani dalla verità a causa della loro miserabile follia. Egli si riferiva al placare l’insaziabilità dei sensi e all’ambizione per il potere.

Vivendo a contatto con la natura e accontentandosi di quel poco che ella poteva offrirgli, si riteneva immune dal desiderio rifuggendo ogni privilegio, che secondo lui era fonte d’invidia. Morì sessantenne chiedendo ai medici di ricoprirlo di sterco animale che causò il suo annegamento.

Luogo e data di nascita: Efeso (Turchia), 535 a.C.
Luogo e data di morte: Efeso (Turchia), 475 a.C.
Nazionalità: greca
Segno zodiacale: 

Le più belle citazioni e frasi di Eraclito sulla vita

Ogni giorno, quello che scegli, quello che pensi e quello che fai è ciò che diventi.

Tutto scorre.

Nessun uomo entra mai due volte nello stesso fiume, perché il fiume non è mai lo stesso, ed egli non è lo stesso uomo.

Le più belle citazioni e frasi di Eraclito

Bisogna volere l’impossibile, perché l’impossibile accada.

Io stesso muto nell’istante in cui dico che le cose mutano.

Per quanto tu cammini, e anche percorrendo ogni strada, non potrai raggiungere i confini dell’anima: tanto è profonda la sua vera essenza.

Non dimenticare mai dove la strada conduce.

Non solo il sole è nuovo ogni giorno, ma è sempre nuovo di continuo.

Non dando ascolto a me, ma alla ragione, è saggioammettere che tutto è uno.

Somigliano ai sordi quelli che dopo aver udito non hanno comprensione; di loro è testimone il detto: pur essendo presenti, sono assenti.

Per i desti uno e comune è il cosmo, ma nel sonno si volgono ciascuno al proprio mondo.

Questo mondo, che è lo stesso per tutti, non lo fece alcuno degli dèi, né alcuno degli uomini, ma è sempre stato ed è e sarà fuoco eternamente.

L’intima natura delle cose ama nascondersi.

Le più belle citazioni e frasi di Eraclito

Gli occhi sono testimoni più precisi delle orecchie.

Per il dio tutto è bello, buono e giusto, gli uomini invece ritengono giusta una cosa, ingiusta l’altra.

Rispetto a tutte le altre una sola cosa preferiscono i migliori: la gloria eterna rispetto alle cose caduche; i più invece pensano solo a saziarsi come bestie.

La malattia rende la salute piacevole e buona, la fame la sazietà, la fatica il riposo.

I cittadini dovrebbero lottare per la difesa delle proprie leggi con un ardore pari a quello per la difesa delle proprie mura, non essendo quelle meno necessarie di questi per la conservazione di una città.

Su di un cerchio ogni punto d’inizio può anche essere un punto di fine.

Bisogna dunque seguire ciò che è comune. Ma pur essendo questo lógos comune, la maggior parte degli uomini vive come se avesse un propria e particolare saggezza.

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.

Il fuoco vive della morte della terra e l’aria vive della morte del fuoco; l’acqua vive della morte dell’aria, la terra della morte dell’acqua.

Le più belle citazioni e frasi di Eraclito

Il tempo è un fanciullo che gioca e muove le pedine; il suo regno è il regno di un fanciullo.

Il mare è l’acqua più pura e più impura: per i pesci essa è potabile e conserva loro la vita, per gli uomini essa è imbevibile e esiziale.

Mutando ci si riposa, e fatica è essere afflitti e governati sempre dalle stesse cose.

Lo stupido è solito trasalire per ogni parola di verità.

Dura è la lotta contro il desiderio, che ciò che vuole lo compra a prezzo dell’anima.

Vi è una sola sapienza, riconoscere l’intelligenza che governa tutte le cose attraverso tutte le cose.

Somigliano ai sordi quelli che dopo aver udito non hanno comprensione; di loro è testimone il detto: pur essendo presenti, sono assenti.

Uno è per me diecimila, se è il migliore.

Dopo la morte attendono gli uomini cose che non sperano e neppure immaginano.

Che cosa sarebbe il mondo se non ci fosse la lotta? Un orrendo e solitario luogo di morte. Non è forse la malattia che rende buona la salute? Non è forse la fame che gratifica la sazietà e il travaglio che rende così dolce il riposo? Guai se uno degli elementi in lotta prende il sopravvento sul nemico: la vittoria coinciderebbe col suicidio del vincitore.

Le più belle citazioni e frasi di Eraclito

Chi non pensa l’impensabile si impedisce di raggiungerlo.

Sai distinguere la notte dal giorno? No, io considero tutte queste distinzioni come logicamente impossibili.

L’armonia nascosta vale più di quella che appare.

Il dio è giorno notte, inverno estate, guerra pace, abbondanza fame, e muta come il fuoco che, mescolandosi ai profumi, prende il loro nome.

Il mare di solito non si muove senza l’impulso del vento.

Immortali mortali, mortali immortali, viventi la loro morte e morienti la loro vita.

Ciò che è opposto si concilia, dalle cose in contrasto nasce l’armonia più bella, e tutto si genera per via di contesa.

Bisogna spegnere la prepotenza più che un incendio.

Unico e comune è il mondo per coloro che sono desti.

Troppo apprendere non insegna a comprendere.

Le più belle citazioni e frasi di Eraclito

Non c’è realtà permanente ad eccezione della realtà del cambiamento; la permanenza è un’illusione dei sensi.

L’uomo più saggio davanti al dio sembrerà una scimmia, per saggezza, per avvenenza e per ogni altra cosa.

L’uomo è più vicino a se stesso quando raggiunge la serietà di un bambinointento nel gioco.

La strada per cui si sale e per cui si scende è una: la stessa.

Senza la speranza è impossibile trovare l’insperato.

Morte è quanto vediamo stando svegli, sonno quanto vediamo dormendo.

Nulla è durevole quanto il cambiamento. Non c’è nulla di immutabile, tranne l’esigenza di cambiare. Tutto fluisce, nulla resta immutato.

Se la felicità fosse nei piaceri del corpo, diremmo felici i buoi quando trovano qualcosa da mangiare.

Il Giardino Degli Illuminati © 2012-2021 | Exentia srls Via Isonzo, 94 - 04100 - Latina | C.F. e P. Iva 02854870595 | REA LT 204642 | Pec exentiasrls@pec.it Realizzato da SyriusWeb