19 gennaio 2018

Charles Bukowski, le più belle frasi e citazioni famose

Frasi di Charles Bukowski. Charles Bukowski Jr. (Andernach, 16 agosto 1920 – San Pedro, 9 marzo 1994) è stato un poeta e scrittore statunitense di origine tedesca. Ha scritto sei romanzi, centinaia di racconti e migliaia di poesie, per un totale di oltre sessanta libri. Il primo scritto di Charles Bukowski risale al 1944 all’età di 24 anni. Il racconto Aftermath of a Lengthy Rejection Slip fu pubblicato sulla rivista Story. Due anni dopo, un altro racconto, 20 Tanks From Kasseldown uscì su una raccolta di Portfolio III. Non riuscendo però a sfondare nel mondo letterario, Bukowski si rassegnò e smise di scrivere per un decennio. Nel 1988 si ammala di tubercolosi, ma continua a scrivere e pubblicare libri fino a quando, il 9 marzo 1994, all’età di 73 anni, muore stroncato da una leucemia fulminante, a San Pedro, poco dopo aver completato il suo ultimo romanzo, Pulp. I funerali di Charles Bukowski furono officiati da monaci buddisti, alla cui disciplina spirituale si era avvicinato negli ultimi anni. Fonte Wikipedia.

Le più belle citazioni e frasi di Charles Bukowski sulla vita

Una delle migliori sensazioni al mondo è quando abbracci qualcuno e lui ricambia stringendoti più forte.


L’anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci, soprattutto perché provi un senso di benessere quando le sei vicino.


Attenti a quelli che cercano continuamente la folla, da soli non sono nessuno.


Le più belle citazioni e frasi di Charles Bukowski sulla vita

Sembra che le donne più belle scelgano sempre gli stronzi più tremendi, i fasulli più evidenti. Credi che io sia geloso o che abbia una visione delle cose un po’ distorta? Hai perfettamente ragione, amico. La donna va col fasullo perché lui sa mentire bene.


L’amore è una forma di pregiudizio. Si ama quello di cui si ha bisogno, quello che ci fa star bene, quello che ci fa comodo. Come fai a dire che ami una persona, quando al mondo ci sono migliaia di persone che potresti amare di più, se solo le incontrassi? Il fatto è che non le incontri.


E pensavo: forse mi ci abituerò. Non mi ci abituai mai.


Riusciva a farmi ridere, e ne avevo proprio bisogno.


Mi hanno piantato dentro così tanti coltelli che quando mi regalano un fiore all’inizio non capisco neanche cos’è. Ci vuole tempo.


Tante volte uno deve lottare così duramente per la vita che non ha tempo di viverla.


Alcune persone non impazziscono mai. Che vite davvero orribili devono condurre.


Le più belle citazioni e frasi di Charles Bukowski sulla vita

La gente è il più grande spettacolo del mondo. E non si paga il biglietto.


Solo i poveri riescono ad afferrare il senso della vita, i ricchi possono solo tirare a indovinare.


Alcune persone non meritano il nostro sorriso, figuriamoci le nostre lacrime.


Non mi fido molto delle statistiche, perché un uomo con la testa nel forno acceso e i piedi nel congelatore statisticamente ha una temperatura media.


Genio è l’uomo capace di dire cose profonde in modo semplice.


La verità profonda, per fare qualunque cosa, per scrivere, per dipingere, sta nella semplicità. La vita è profonda nella sua semplicità.


Scrivere poesie non è difficile. Difficile è viverle.


Le più belle citazioni e frasi di Charles Bukowski sulla vita

Solo Tu
Nessuno può salvarti se non tu stesso.
Sarai continuamente messo in situazioni praticamente impossibili.
Ti metteranno continuamente alla prova con sotterfugi, inganni e sforzi per farti capitolare, arrendere e/o morire silenziosamente dentro.
Nessuno può salvarti se non tu stesso e sarà abbastanza facile fallire davvero facilissimo ma non farlo, non farlo, non farlo.
Guardali e basta.
Ascoltali.
Vuoi diventare così?
Un essere senza volto, senza cervello, senza cuore?
Vuoi provare la morte prima della morte?
Nessuno può salvarti se non tu stesso e vale la pena di salvarti.
È una guerra non facile da vincere ma se c’è qualcosa che vale la pena vincere è questa. Pensaci su.
Pensa al fatto di salvare il tuo io.
Il tuo io spirituale.
Il tuo io viscerale.
Il tuo io magico che canta e il tuo io bellissimo.
Salvalo.
Non unirti ai morti-di-spirito.
Mantieni il tuo io con umorismo e benevolenza e alla fine se necessario scommetti sulla tua vita mentre combatti, fottitene del prezzo.
Fallo!fallo!
Allora saprai esattamente di cosa sto parlando.


Per imparare non c’è niente di meglio, dopo uno sbaglio, che raccogliere le idee e andare avanti. E invece quasi tutti si fanno prendere dalla paura. Hanno così paura di sbagliare che sbagliano. Sono troppo condizionati, troppo abituati a sentirisi dire quello che non devono fare. Prima in famiglia, poi a scuola e per finire nel mondo del lavoro.


Un intellettuale è un individuo che dice una cosa semplice in modo difficile; un artista è un individuo che dice una cosa difficile in modo semplice.


Per me scrivere è tirare fuori la morte dal taschino, scagliarla contro il muro e riprenderla al volo.


La differenza tra dittatura e democrazia è che in democrazia prima si vota e poi si prendono ordini, in dittatura non dobbiamo sprecare il nostro tempo andando a votare.


Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb