19 gennaio 2018

Significato dei Fiori: Ninfea

Il significato e la simbologia della Ninfea

Nymphaea è un genere di piante acquatiche appartenenti alla famiglia delle Nymphaeaceae. La gran parte delle specie di Ninfea, spesso confuse con il Fior di Loto, sono originarie dell’Europa.

Ad oggi, però, è una delle piante acquatiche più diffuse nel mondo, in particolar modo nell’Emisfero boreale.

Possiamo definire le Ninfee come delle piante acquatiche “galleggianti”. La pianta, radicante e perenne, si sviluppa completamente immersa nell’acqua. Solamente i rizomi delle radici sono immersi nella terra dei fondali di specchi d’acqua perlopiù stagnanti o comunque tranquilli.

Proprio per l’habitat in cui vive, la particolarità che caratterizza la Ninfea è quella di avere i fusti che crescono quanto la distanza tra il fondale e le foglie che sorreggono. La Ninfea fiorisce da maggio a settembre. Produce fiori che possono raggiungere i 10 cm di diametro che si aprono al mattino nelle giornate di sole e chiudendosi alla sera.

Il significato della Ninfea

La Ninfea è un fiore particolarmente profumato ma la caratteristica che di più lo contraddistingue è quella di uscire dalla melma degli stagni in cui cresce, senza sporcare i suoi petali. Questo, fa di questo fiore, il simbolo della purezza. La leggenda narra di una ninfa bellissima che viveva nei pressi di un lago. La sua vita cambiò quando il sole di innamorò di lei e scese dal cielo per incontrarla.

La ninfa si senti in imbarazzo per il suo aspetto così inferiore a quello del dio, tanto da decidere di raggiungere il fondo del lago per prendere dell’oro da mostrare al sole. Il tesoro, però, era talmente pesante da far sprofondare la ninfa nel fango lasciando visibili solo le sue mani. La ninfa si trasformò nel fiore acquatico che si apre al sorgere del Sole e si richiude appena lui se ne va.

Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb