21 gennaio 2019

Gelso Indiano: proprietà e benefici della Moindra Citrifolia

I benefici del Gelso Indiano o Noni

La Morinda citrifoglia, conosciuta più comunemente col nome di Noni o di Gelso Indiano, è una pianta originaria del sud-est asiatico. Grazie alla sua capacità di adattamento, però, la si può trovare dall’India fino a Taiwan e all’Australia settentrionale.

Una delle particolarità di questa pianta è quella di poter trovare contemporaneamente fiori e frutti nel corso di tutto l’anno. La corteccia del Gelso Indiano è usata per produrre un pigmento colorato rosso, mentre le radici producono un pigmento giallo. Entrambi vengono utilizzati per tingere tessuti e pellame. Inoltre dai semi è possibile ricavarne un ottimo olio repellente per gli insetti.

Cosa contiene il Gelso Indiano?

Considerato sacro dalle tribù hawaiane e polinesiane perché fonte di vita, il frutto del Gelso Indiano è veramente ricco di proprietà nutritive importanti. In primis, la vitamina A e la C, ma anche magnesio, ferro, potassio, selenio, zinco, calcio, sodio, rame, zolfo. È ricco di proxeronina e xeronina, cumarine (scopoletina), terpeni e terpenoidi. Contiene polisaccaridi, serotonina, damnacantale, antiossidanti, acido deacetilasperulosidico, niacina (vitamina B3). Ma anche caroteni, acido linoleico, acido caprilico e caproico, antrachinoni. Inoltre, vi si trovano flavonglicosidi, alcaloidi, beta-sitosterolo, flavonoidi, catechina e aminoacidi. 

Le proprietà del Gelso Indiano o Noni

Il Noni si usa prevalentemente sotto forma di succo e viene spesso adoperato per combattere la stanchezza e la debolezza. Grazie al suo potere di stimolare la secrezione della serotonina e della melatonina aiuta notevolmente a migliorare l’umore e a dormire meglio. Ne consegue, quindi, un miglioramento della capacità intellettiva.

gelso indiano proprietà e benefici

Secondo alcune ricerche che si basano su leggende tramandate nei secoli, il succo del Gelso Indiano risulta essere un ottimo rimedio contro le cefalee e tutta una serie di dolori muscolari articolari: questo grazie alle sue riconosciute proprietà anti infiammatorie.

Vengono riconosciute, inoltre, al Gelso Indiano qualità antidolorifiche. Quindi può essere assunto sia durante il periodo mestruale che durante la digestione ove questa dovesse risultare difficile.

Grazie alla vitamina C e al selenio contenuto nei frutti, è un’ottimo alimento contro l’invecchiamento della pelle.

Il succo di Noni

L’olio estratto dai semi, grazie all’alto contenuto di acidi grassi polinsaturi omega-6 viene usato per trattare piccole ustioni o infiammazioni locali del tessuto cutaneo caratterizzate da rossori e irritazione. Un’altra caratteristica del Succo di Noni è quella di favorire l’elasticità dei vasi sanguigni grazie alla scopoletina. Questa favorirebbe, la lotta contro l’ipertensione. Alcune ricerche, inoltre, hanno riscontrato che assumere il succo tutti i giorni ridurrebbe il rischio di insorgenze tumorali.

Riassumendo il Succo di Noni è indicato per il trattamento tutta una serie di sintomatologie. Tra queste possiamo citare il diabete tipo e tipo 2, la glicemia, l’ipertensione e l’astenia. È indicato anche per la sonnolenza, l’ansia, lo stress e la regolazione dei ritmi del sonno, dei ritmi biologici e del metabolismo. Risulta specifico anche per i sintomi allergici, il potenziamento del sistema immunitario, le ustioni, le ferite e irritazione della pelle e infezioni. Inoltre, può essere usato per i disturbi intestinali, i dolori di stomaco, l’emicrania, la cataratta e contro i sintomi da astinenza (fumo ecc.). Infine, per completare questo lungo elenco, è indicato anche come antiossidante e anti invecchiamento e come rimedi contro l’artrite, la tendinite e il miglioramento dell’attenzione.

Il Succo di Noni va assunto almeno mezz’ora prima dei pasti e il suo uso si deve protrarre per almeno un paio di mesi. Non va assunto in concomitanza con latte, bevande che contengono caffeina o teina e soprattutto mai con alcol.

Non è indicato per chi ha problemi renali e per chi assume anticoagulanti. Le sue proprietà possono renderlo una bevanda eccitante, quindi non può essere bevuto in gravidanza né dato da bere ai bambini più piccoli.

Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb