19 Luglio 2019

Osho Rajeneesh, le più belle frasi e citazioni famose – 4

Frasi di Osho Rajeneesh. Osho Rajeneesh (nato a Kuchwada l’11 dicembre 1931 e morto a Pune il 19 gennaio 1990) è stato un filosofo e maestro spirituale indiano. Alla nascita chiamato Chandra Mohan Jain, noto anche come Acharya Rajneesh dagli anni Sessanta in poi, e come Bhagwan Shree Rajneesh negli anni Ottanta, adottò il nome di Osho che deriva dal termine “oceanico”. Osho era un professore di filosofia che abbandonò la carriera accademica per girare il mondo propugnando una nuova idea di religiosità. Le sue posizioni anticonformiste suscitarono scalpore e reazioni controverse. Nel 1953, a ventun anni, visse l’esperienza mistica dell’Illuminazione. Iniziò a viaggiare per l’India, a tenere discorsi e a condurre campi di meditazione. Nel 1974 fondò un ashram a Pune che arrivò a ricevere trentamila visitatori l’anno. Soprattutto dopo la sua morte i suoi scritti hanno avuto un’eco di livello internazionale. Gli insegnamenti di Osho raccolti in 600 libri, di cui 200 tradotti in italiano, sono incentrati sull’importanza della meditazione, della consapevolezza, dell’amore, della celebrazione, della creatività e dell’umorismo. I suoi discorsi e le sue frasi, continuano a influenzare milioni di persone di tutte le età e di ogni livello sociale e culturale. Fortemente critico verso le religioni organizzate e i sistemi di potere ad esse legati, Osho considerava la maggior parte delle credenze religiose come superstizioni che celavano la verità sull’illuminazione. Osho ha dedicato la sua vita allo studio dell’uomo, delineando un determinato percorso di risveglio delle coscienze allo scopo di far tornare alla vita tutti coloro che si sentono stretti da ideologie, condizionamenti e tradizioni divenute, per chi ha sete di conoscenza e verità, vecchie e obsolete.

Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

L’angoscia dell’uomo nasce dal fatto che vuole scegliere solo ciò che gli sembra bello e luminoso: vuole solo l’arcobaleno,non le nuvole nere cariche di pioggia; ma non sa che l’arcobaleno non potrebbe esistere senza quelle nuvole oscure, che sono lo sfondo indispensabile affinché l’arcobaleno compaia.


L’interpretazione è l’ostacolo. Interpreta, e la realtà andrà perduta. Osserva senza interpretare, e la realtà sarà lì, presente, dove è sempre stata. La realtà esiste in ogni momento. Siete voi che vivete nelle vostre interpretazioni e create un mondo privato: la realtà è comune, l’illusione è privata.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

Mettiti al servizio dell’amore autentico, cioè dell’amore al suo livello più puro, dona, condividi tutto ciò che hai e godi nel condividere. Non farlo come un dovere, perché in tal caso la gioia sparirebbe, e non pensare che stai facendo un favore all’altro, non pensarlo mai, nemmeno per un momento. L’amore non è mai un favore; al contrario, quando qualcuno riceve il tuo amore, TU hai la sensazione di ricevere un favore. L’amore è grato di essere stato ricevuto.


Il tuo occhio per il bello ti porta oltre le piacevoli frivolezze, verso la profondità. L’amore per la bellezza è molto diverso dal gradire qualcosa di carino o attraente. È la capacità di apprezzare la danza di luci e ombre in tutte le sue contrastanti sfaccettature. Trova quella bellezza che è verità.


L’amore è fine a se stesso, e nell’amore non c’è più ego. Quando siete senza ego, c’è amore. Allora potete dare senza chiedere in cambio niente. date perché dare è bellissimo, dividete perché dividere è stupendo.


La consapevolezza è la tua stessa natura: puoi dimenticarla, ma non puoi perderla. Non può essere rubata. È il tuo stesso centro. Se puoi dare la vita a un bambino, se puoi generare una nuova vita, puoi immaginare il tuo potenziale: puoi anche darti un’esistenza nuova.


Non fare mai nulla per il senso del dovere, di responsabilità o perché qualcuno si aspetta che tu lo faccia. Io insegno una sola responsabilità: quella verso se stessi. Tutte le altre seguiranno da sole. senza che tu debba fare alcuno sforzo. E quando le cose accadono senza sforzo, possiedono un’incredibile bellezza.


Non trattare le persone come mezzi, perché esse sono fini a se stesse. Relazionati a loro con amore e rispetto. Non possederle mai e non esserne posseduto. Non dipendere da loro e non creare persone dipendenti intorno a te. Non creare dipendenza in alcun modo; resta indipendente e lascia che anche gli altri lo siano.


L’amore dovrebbe essere simile al respiro. Dovrebbe semplicemente essere una qualità dentro di te: ovunque ti trovi, con chiunque tu sia, e anche se sei solo, l’amore continua a fluire dal tuo essere.


Ogni volta che ci attacchiamo a qualcuno o a qualcosa, in un modo o nell’altro evitiamo di guardare noi stessi. Di fatto, il bisogno di attaccarsi a qualcuno o a qualcosa è un trucco per sfuggire a se stessi. E più l’altro diventa importante per noi, più lo consideriamo il centro della nostra vita. più noi ci emarginiamo alla periferia. Per tutta la vita continuiamo a rimanere centrati sull’altro. In questo modo il tuo Sè non diventerà mai il tuo centro.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

Per conoscere l’amore una persona deve essere innamorata. Questo è pericoloso perché non rimarrai lo stesso, l’esperienza ti cambierà. Nel momento in cui entri nell’amore, entri in una persona diversa e, quando verrai fuori, non sarai più in grado di riconoscere il tuo vecchio volto: non ti apparterrà più, sarà accaduta una discontinuità. Ora c’è una frattura: l’uomo vecchio è morto e l’uomo nuovo è arrivato. Per rinascita s’intende questo: essere nati due volte.


L’uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.


Possiedi tante cose, ma non possiedi te stesso. Hai tutto ciò che ti può rendere felice ma non sei felice, perché la felicità non potrà mai essere frutto dei possessi. La felicità è un tuo affiorare interiore, è un risveglio delle tue energie, è un risveglio della tua anima.


Quando è la mente a conoscere, lo chiamiamo sapere.
Quando è il cuore a conoscere, lo chiamiamo amore.
E quando è l’essere a conoscere, la chiamiamo meditazione.


Quando l’Amore fa sentire l’altro rispettato, non umiliato, non distrutto ma sostenuto… Quando l’Amore ci fa sentire nutriti, liberi, allora scende a profondità maggiori.


Puoi fare un errore solo se hai un piano, a quel punto sai dove hai sbagliato. Io non faccio piani, non faccio progetti. Vado avanti a fare ciò che accade nel momento. E ciò che accade va assolutamente bene, perché non c’è modo di giudicare, non c’è criterio, né pietra di paragone. Questa è la sua bellezza. E questa è libertà.


Quando vivi nell’infelicità, col tempo ti ci abitui. E nessuno deve tollerare l’infelicità, neppure per un solo istante! Forse in passato è stato bello vivere con un uomo, nella gioia, ma se questo non è più fonte di felicità, te ne devi liberare. E non occorre andare in collera o diventare distruttivi, è inutile portare rancore perché in amore non ci si può fare nulla. L’amore è simile a una brezza: arriva così, semplicemente, e semplicemente se ne va via.


Ricorda vedi solo quello che vuoi vedere e senti solo quello che vuoi sentire!


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

Se ami veramente, non occorre possedere; possiedi già con tanta profondità, a che servirebbe? Non pretendi nulla, qualsiasi pretesa apparirebbe superficiale. Quando possiedi veramente, diventi non possessivo. Ma è qualcosa che devi imparare, tienilo presente. Non cercare di possedere nulla. Al massimo usa e sii grato che ti è stato permesso di usare, ma non possedere.


Secondo alcune leggende, il mare è la dimora di tutto ciò che abbiamo perduto, di quello che non abbiamo avuto, dei desideri infranti, dei dolori, delle lacrime che abbiamo versato.


Sei diventato matto cercando di soddisfare le aspettative di tutti. E non ci sei riuscito. Nessuno è contento. Sei perso, esaurito, e nessuno è contento. La felicità è un’arte che va imparata. Non ha nulla a che vedere con ciò che fai o non fai. Invece di cercare di soddisfare gli altri, impara l’arte della felicità.


Sii cosciente! Qualunque cosa fai, falla coscientemente. E insisto: qualunque cosa fai! Non vi dico che dovete fare certe cose e non altre, no. Basta che tu sia consapevole di tutto quello che fai e, un po’ alla volta, ogni tua azione ti renderà sempre più asciutto. Imparerai ad essere distaccato, perchè il distacco è una conseguenza della consapevolezza.


Quando ti incontri con un uomo o con una donna solo sessualmente, in realtà non vi incontrate affatto, ma cercate di evitare il contatto con l’anima dell’altro. Ti limiti a usare il suo copro poi scappi, e l’altro usa il tuo corpo poi scappa. Non entrate mai in intimità fino a rivelare all’altro il vostro volto originale. Ecco perché tanta gente è interessata al sesso: perché il sesso è un fenomeno effimero che mette a nudo il tuo corpo ma non la tua anima.


Svegliati e vivi! La vita fa male perché per vivere c’è bisogno di essere intelligenti, attenti. Se vivi in maniera inconscia la vita è destinata a essere un’esperienza dolorosa, un’agonia. La vita può essere anche estatica, ma solo se sei sveglio, consapevole. La vita è un’opportunità, ma richiede moltissimo. È una sfida, è un’avventura, un’avventura momento per momento in un territorio senza mappe.


L’amore è un’emanazione del tuo silenzio, della tua pace, del tuo benessere interiore, della tua beatitudine. Sei talmente estatico che vuoi condividerlo: questa condivisione è amore. L’amore non mendica, non chiede mai: “Dammi amore”. L’amore è sempre un imperatore, è solo capace di dare; non si aspetta né si immagina qualcosa in cambio, mai.


Tu non devi seguire nessuno. Certo, devi comprendere, ascoltare, imparare, restare aperto, ma segui solo la tua spontaneità. Segui il tuo essere. E aiuta la gente a essere se stessa. Nello stesso modo in cui, nel mio giardino, io aiuto le mie rose a essere rose, e i fiori di loto a essere fiori di loto. Io non cerco di far diventare la rosa un fiore di loto, il mondo è ricco perché c’è varietà. Sarebbe orribile se crescessero solo rose…esistono migliaia di fiori, e il mondo e’ meraviglioso. Allo stesso modo, ogni persona deve essere autenticamente se stessa, totalmente e unicamente se stessa.


Viene un momento nella vita in cui ti trovi di fronte un deserto, quando tutta la conoscenza si rivela futile, il passato è irrilevante, tutte le abitudini, i modi abituali di pensare e di comportarsi, semplicemente non hanno più un senso. Quel momento di crisi, quel momento in cui si ha di fronte un deserto, è importantissimo. Se riesci a essere coraggioso a sufficienza per rischiare, verrai trasformato.


Se pensi alla strada che devi percorrere ti trovi tremendamente a disagio e la vita diventa troppo complicata. Se smetti di pensare e cominci invece a camminare, il tuo fardello si alleggerisce e inizi a intuire il tuo percorso, a scoprire una tua “visione”.


Precedente << 1  2  3  4 

Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb