19 Novembre 2019

Osho Rajeneesh, le più belle frasi e citazioni famose – 3

Frasi di Osho Rajeneesh. Osho Rajeneesh (nato a Kuchwada l’11 dicembre 1931 e morto a Pune il 19 gennaio 1990) è stato un filosofo e maestro spirituale indiano. Alla nascita chiamato Chandra Mohan Jain, noto anche come Acharya Rajneesh dagli anni Sessanta in poi, e come Bhagwan Shree Rajneesh negli anni Ottanta, adottò il nome di Osho che deriva dal termine “oceanico”. Osho era un professore di filosofia che abbandonò la carriera accademica per girare il mondo propugnando una nuova idea di religiosità. Le sue posizioni anticonformiste suscitarono scalpore e reazioni controverse. Nel 1953, a ventun anni, visse l’esperienza mistica dell’Illuminazione. Iniziò a viaggiare per l’India, a tenere discorsi e a condurre campi di meditazione. Nel 1974 fondò un ashram a Pune che arrivò a ricevere trentamila visitatori l’anno. Soprattutto dopo la sua morte i suoi scritti hanno avuto un’eco di livello internazionale. Gli insegnamenti di Osho raccolti in 600 libri, di cui 200 tradotti in italiano, sono incentrati sull’importanza della meditazione, della consapevolezza, dell’amore, della celebrazione, della creatività e dell’umorismo. I suoi discorsi e le sue frasi, continuano a influenzare milioni di persone di tutte le età e di ogni livello sociale e culturale. Fortemente critico verso le religioni organizzate e i sistemi di potere ad esse legati, Osho considerava la maggior parte delle credenze religiose come superstizioni che celavano la verità sull’illuminazione. Osho ha dedicato la sua vita allo studio dell’uomo, delineando un determinato percorso di risveglio delle coscienze allo scopo di far tornare alla vita tutti coloro che si sentono stretti da ideologie, condizionamenti e tradizioni divenute, per chi ha sete di conoscenza e verità, vecchie e obsolete.

Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

Smettila di sentirti in colpa! Sentirsi in colpa è come vivere all’inferno. Non sentirti colpevole, e avrai la freschezza delle gocce di rugiada al primo sole del mattino, avrai la bellezza dei petali del fiore di loto nel lago, avrai lo splendore delle stelle nella notte. Quando il senso di colpa svanisce, avrai una vita completamente diversa, radiosa e colma di luce. I piedi inizieranno a danzare e il cuore canterà mille canzoni.


Il fiore di loto è un simbolo profondo in Oriente, perché l’Oriente afferma che dovresti vivere nel mondo, ma senza farti contaminare da esso… Esso cresce dal fango, nell’acqua, tuttavia resta incontaminato dall’acqua. Ed è simbolo di trasformazione: il fango si trasforma nel fiore più bello e fragrante che questo pianeta conosca.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

La vita non può essere posseduta, non la puoi trattenere in un pugno, se la vuoi avere devi tenere le mani aperte.


Quando pensiamo che il piacere, il dolore, la felicità, la gioia che proviamo dipendono da qualcuno esterno a noi, siamo in errore. All’esterno si trovano solo delle scuse. È la stessa cosa che insegnano tutti i mistici dell’antichità: la beatitudine è dentro di te, il regno di Dio è dentro di te.


Il reale è sempre imprevedibile ed è sempre caotico. Qualsiasi ordine è imposto con la forza. Nel caos esiste un ordine spontaneo che ha una sua bellezza. Ma, poiché è imprevedibile, non può essere controllato e l’ego ne resta spaventato. L’ego vuole sempre controllare ogni cosa: ama l’ordine e ha paura del caos. Il caos è la morte dell’ego, ma il divino è caos, ed è imprevedibile. Sprigiona la tua realtà!


L’intero cosmo ruota intorno all’amore. Anche i nemici si amano, altrimenti perché mai dovrebbero preoccuparsi a tal punto l’uno dell’altro? Persino chi nega l’esistenza di Dio, lo ama. Ne è affascinato, ossessionato, altrimenti perché mai dovrebbe accanirsi a negarlo? E lo ama così profondamente, ha così paura di amarlo, che se fosse costretto a riconoscerne l’esistenza si verificherebbe in lui una trasformazione totale.


Il vero amore è trasformare l’isolamento in solitudine, aiutare l’altro, se lo ami, a essere solo. Tu non ne sei il completamento; non cerchi, in un modo o nell’altro, di completare l’amato con la tua presenza. Niente affatto: lo aiuti a essere solo, a essere così pieno del proprio essere da non trasformare te in un bisogno.


Io voglio che tu sia semplicemente te stesso, con una profonda autostima, con la dignità di sapere che l’esistenza aveva bisogno di te: e a quel punto, puoi cominciare a cercare te stesso. Prima arriva al centro, poi comincia a cercare chi sei. Conoscere il proprio volto originale è l’inizio di una vita d’amore e di celebrazione. Allora sarai in grado di donare un’infinità di amore, perché non è qualcosa di esauribile, è incommensurabile, non lo si può esaurire in alcun modo. E più lo doni, più diventi capace di donarlo.


L´infelicità nutre l’ego, ecco perché vedi così tante persone infelici al mondo. Il punto centrale, fondamentale, è l’ego.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

L’amore non è un bisogno, ma un traboccare… L’amore è un lusso. È abbondanza. Significa possedere così tanta vita che non sai più cosa farne, quindi la condividi. Significa avere nel cuore infinite melodie da cantare; che qualcuno ascolti o no è irrilevante. Anche se nessuno ascolta, devi comunque cantare, devi danzare la tua danza.


Non ho mai detto che l’amore viene distrutto dal matrimonio. Come può il matrimonio distruggere l’amore? Certo, è vero, viene distrutto nel matrimonio, ma è distrutto da voi, non dal matrimonio. È distrutto dalla coppia. Come può il matrimonio distruggere l’amore? Siete voi che lo distruggete, perché non sapete cos’è l’amore. Credete solo di saperlo, sperate e sognate di saperlo, ma non lo sapete davvero. L’amore deve essere appreso: è la più grande arte che esista.


L’uomo finge continuamente di essere quello che non è; è un modo per nascondere se stesso. Chi è brutto cerca di sembrare bello, chi è preda di angosce cerca di sembrare felice, chi non sa niente cerca di dimostrare di sapere tutto. E le cose vanno avanti in questo modo. Se non diventi consapevole dei tre idioti che sono in te, non diventerai mai un saggio. È superando i tre idioti che si diventa realmente saggi.


La bellezza di affrontare la vita impreparati è straordinaria. Allora la vita ha originalità: fluisce, giovane e fresca. Allora la vita ti riserva molte sorprese. E se la vita ti riserva tante sorprese, non conoscerai mai la noia.


La felicità non è un credo, è un assaggio. Quando hai visto quella luce, anche per un solo momento, non puoi più essere lo stesso uomo, mai più. Puoi perderla ma ti perseguiterà. Puoi non essere in grado di conseguirla di nuovo, ma non potrai neppure dimenticarla, ci sarà sempre. E ogni qualvolta avrai tempo ed energia, comincerà a bussare alla tua porta.


Il punto è essere fedeli all’Amore. Se vivi con una donna o con un uomo senza amarlo, vivi nel peccato. Se sei sposato con una persona e non l’ami, ma continui a vivere con lei, a fare l’amore con lei, stai commettendo un peccato contro l’Amore. Stai andando contro l’amore in ossequio alle formalità, alle comodità e alle convenienze sociali. Ciò è tanto sbagliato quanto violentare una donna che non ami.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

La gelosia non ha nulla a che fare con l’amore. Se ami la tua donna o il tuo uomo, come puoi essere geloso? Se la tua donna ride con qualcun altro, come puoi essere geloso? Sarai felice, perché la tua donna è felice; la sua felicità è la tua. Come puoi pensare contro la sua felicità? Se amassi, la sua felicità sarebbe la tua; se amassi, non creeresti alcuna possessività.


L’amore è un terreno fertile. Se non semini semi di fiori meravigliosi, cresceranno le erbacce, è inevitabile che qualcosa cresca. Quando l’amore si muove davvero a profondità maggiori, diventa preghiera. Allora tutta la sua qualità diventa non-sessuale. Allora la sua qualità non è sensuale. In questo caso provi una profonda sensazione di venerazione per l’altro – non è affatto desiderio sessuale, ma timore reverenziale. Alla presenza dell’altro cominci a sentire qualcosa di divino, qualcosa di sacro. L’amore diviene il tuo tempio, e il tuo amato il tuo dio o la tua dea.


Non essere possessivo, perché quando sei possessivo, stai solo mostrando di essere un mendicante. Quando cerchi di possedere, mostri solo che non possiedi nulla; altrimenti non dovresti fare uno sforzo. Se sei già il padrone, perché sforzarti? Per esempio, se ami una persona e cerchi di possederla, non la ami. Non sei neanche certo che la persona ami te. Ecco perché crei tutte quelle misure di sicurezza, la circondi di trucchi e furbizie di ogni genere, proprio perché così non potrà lasciarti. Ma così uccidi l’amore. L’amore è libertà, l’amore dà libertà, l’amore vive nella libertà. L’amore è, nel suo nucleo più essenziale, libertà.


L’amore non è il tuo problema. Il tuo problema è che non sei stato in grado di accettare te stesso, di stare in piedi, di rispettarti, di fare qualcosa in modo da sentirti che hai qualche valore. Il tuo valore dovrebbe essere dentro di te, non elargito da qualcun altro. Un valore preso in prestito è pericoloso, la persona può riprenderselo indietro,vero è che tante storie d’amore finiscono.


Se devo scegliere fra le parole ‘Amore’ e ‘Dio’ sceglierò ‘Amore’. Mi dimenticherò completamente di Dio, perché coloro che conoscono l’amore conosceranno inevitabilmente Dio. Ma il contrario non è mai vero: coloro che pensano e filosofeggiano su Dio non conosceranno mai né l’amore né Dio.


Precedente << 1  2 3 4 >> Successiva

Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb