21 Marzo 2019

Osho Rajeneesh, le più belle frasi e citazioni famose – 2

Frasi di Osho Rajeneesh. Osho Rajeneesh (nato a Kuchwada l’11 dicembre 1931 e morto a Pune il 19 gennaio 1990) è stato un filosofo e maestro spirituale indiano. Alla nascita chiamato Chandra Mohan Jain, noto anche come Acharya Rajneesh dagli anni Sessanta in poi, e come Bhagwan Shree Rajneesh negli anni Ottanta, adottò il nome di Osho che deriva dal termine “oceanico”. Osho era un professore di filosofia che abbandonò la carriera accademica per girare il mondo propugnando una nuova idea di religiosità. Le sue posizioni anticonformiste suscitarono scalpore e reazioni controverse. Nel 1953, a ventun anni, visse l’esperienza mistica dell’Illuminazione. Iniziò a viaggiare per l’India, a tenere discorsi e a condurre campi di meditazione. Nel 1974 fondò un ashram a Pune che arrivò a ricevere trentamila visitatori l’anno. Soprattutto dopo la sua morte i suoi scritti hanno avuto un’eco di livello internazionale. Gli insegnamenti di Osho raccolti in 600 libri, di cui 200 tradotti in italiano, sono incentrati sull’importanza della meditazione, della consapevolezza, dell’amore, della celebrazione, della creatività e dell’umorismo. I suoi discorsi e le sue frasi, continuano a influenzare milioni di persone di tutte le età e di ogni livello sociale e culturale. Fortemente critico verso le religioni organizzate e i sistemi di potere ad esse legati, Osho considerava la maggior parte delle credenze religiose come superstizioni che celavano la verità sull’illuminazione. Osho ha dedicato la sua vita allo studio dell’uomo, delineando un determinato percorso di risveglio delle coscienze allo scopo di far tornare alla vita tutti coloro che si sentono stretti da ideologie, condizionamenti e tradizioni divenute, per chi ha sete di conoscenza e verità, vecchie e obsolete.

Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

LE TRE DIMENSIONI DELL’AMORE

La prima dimensione dell’amore usa l’altro come un mezzo; nella seconda, l’altro non è più uno strumento; nella terza, l’altro è completamente scomparso. La prima crea schiavitù, la seconda dona libertà, la terza va al di là di entrambe: è la trascendenza di ogni dualità. Questo è lo stato finale dell’amore. La maggior parte delle persone resta confinata alla prima dimensione, pochissime accedono alla seconda, e ancor più raro il fenomeno che io definisco terza dimensione. Soltanto un Buddha, un Gesù… ci sono pochissime persone che hanno conosciuto la terza dimensione dell’amore, è possibile contarle sulla dita delle mani… ma se tieni gli occhi fissi sulla stella più lontana, può succedere. E quando succede, sei appagato. A quel punto nella tua vita non manca più nulla, e in quell’appagamento c’è una gioia eterna. Nemmeno la morte può distruggerla.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

A volte, lungo il tuo cammino, sentirai di essere scivolato all’indietro, è naturale, non preoccupartene, non sentirti colpevole se accade, non preoccuparti delle notti buie. Ci saranno, quelle notti, talvolta molto lunghe, ma tu pensa a quei momenti come a tunnel di oscurità. A un estremo c’è la luce, all’altro estremo c’è la luce, in mezzo c’è il tunnel di oscurità. E anche quello è un bene, perché prepara i tuoi occhi a vedere la luce con maggiore chiarezza. Preserva la consapevolezza che quest’oscurità non è che un passaggio da un giorno all’altro, da una luce all’altra, da un momento d’amore a un altro.


Amando, non restare in disparte; ama e spostati nell’eternità. Quando ami qualcuno, sei forse lì in quanto amante? Se tu ci sei, sei nel tempo e l’amore è falso, solamente una finzione. Se ci sei ancora e riesci a dire: “Io sono”, puoi essere fisicamente vicino, ma spiritualmente sei all’estremo opposto. Quando sei innamorato, il tu non ci deve essere; solo l’amore, l’amare. Diventa l’amare. Mentre accarezzi la persona amata diventa la carezza.


C’è stato un grosso fraintendimento tra la vita e il tempo. Si è detto che il tempo consiste di tre stati: il passato, il presente e il futuro. È sbagliato. Il tempo è formato solo dal passato e dal futuro. È la vita che è fatta di presente. Quindi, chi vuol vivere non ha altra alternativa che vivere questo momento. Solo il presente è esistenziale.


Chiamatemi peccatore, chiamatemi santo – è solo un vostro atteggiamento – ma io sono soltanto me stesso. Ed io non mi do alcuna definizione, perché per me la realtà non è definibile ed io sono parte della realtà, così come lo siete voi.


Ci si distrae per motivi innaturali. I soldi, il potere, la politica. Ascoltare il canto di un uccello non dà soldi né potere né gloria. Guardare una farfalla non aiuterà economicamente, politicamente, socialmente. Queste cose non pagano, ma rendono felici. Una persona autentica ha il coraggio di seguire ciò che lo rende felice.


Dimentica la relazione e impara a relazionarti con un altro essere. Quando entri in una relazione, cominci a darla per scontata, sia tu che il tuo partner vi date per acquisiti: questo distrugge tutti gli amori. La donna pensa di conoscere l’uomo e l’uomo pensa di conoscere la donna: in realtà nessuno dei due conosce l’altro. E’ impossibile, l’altro rimane un mistero. E dare per scontato l’altro significa insultarlo, mancargli di rispetto. Coloro che si amano sono soli e chi ti ama veramente non distruggerà mai la tua solitudine, ma la rispetterà completamente perché è sacra, non intrferirà con essa, non devasterà quello spazio.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

Dimentica per un momento la felicità, non è possibile conquistarla in modo diretto. Pensa piuttosto a cosa ti piace, a che cosa ti diverte di più quando la fai: falla e lasciati assorbire; allora la felicità sorgerà in te spontaneamente. Se ti piace nuotare, nuota e gioisci; se ti piace spaccare la legna, spaccala e gioisci. Fà qualsiasi cosa ti piace fare e lasciati assorbire. Mentre sarai assorto in quel fare, improvvisamente sentirai accadere in te quell’atmosfera, la calda e soleggiata atmosfera della felicità. D’un tratto ti sentirai avvolgere dalla felicità.


Diventa parte della danza della vita e fidati della tua natura. Se ti affidi a lei, a poco a poco ti avvicinerai alla natura cosmica. È l’unico modo: tu fai parte del cosmo e nel fidarti di te stesso ti affidi al cosmico dentro di te. La via passa da lì: grazie a quel filo sottile, raggiungerai la meta. Nel fidarti di te stesso, ti sarai fidato della vita stessa. Se non ti fidi di te stesso, neghi la fiducia all’esistenza che ti ha portato fino a qui.


Dovunque tu sia, devi solo comprendere la possessività e lasciarla andare. Non c’è nulla di sbagliato nella moglie, solo non dire ‘mia moglie’. Lascia cadere il ‘mio’. Non c’è nulla di sbagliato nei bambini – sono bellissimi, figli del divino. Ti è stata data l’opportunità di servirli e di amarli: usala, ma senza dire ‘miei’. Sono arrivati attraverso di te ma non appartengono a te. Appartengono al futuro, appartengono al tutto. Tu sei stato un passaggio, un veicolo, ma non sei il proprietario. Resta dove sei, resta dove sei stato posto dall’esistenza e vivi in modo non possessivo, e di colpo inizierai a fiorire. Le energie fluiranno, non sarai bloccato, diventerai un flusso. E fluire è bellissimo; vivere bloccati e congelati vuol dire essere brutti e morti.


E cos’è la beatitudine? È fluire col fiume, in maniera tale che la distinzione fra te e il fiume è semplicemente persa. Tu sei il fiume. Come può essere difficile? Per fluire con il fiume non c’è bisogno di nuotare; basta galleggiare con il fiume e il fiume stesso ti porta all’oceano. Sta già andando verso l’oceano. La vita è un fiume. Non spingerlo e non sarai infelice.


È la luce della consapevolezza che rende le cose preziose e straordinarie. E allora le piccole cose non sono più piccole. Quando un uomo, con attenzione, sensibilità e amore tocca un comune sassolino sulla spiaggia, quel sasso diventa un diamante. E se tu tocchi un diamante in stato di inconsapevolezza, diventerà una comune pietra o nemmeno quella. La tua vita avrà tanta profondità e significato quanta sarà la tua consapevolezza. La gente si chiede, in tutto il mondo: “Qual è il significato della vita?”. Per forza il significato si è perso, perché avete smarrito lo strumento per trovare il significato; e lo strumento è la consapevolezza.


Le più belle citazioni e frasi di Osho Rajeneesh sulla vita

Esiste una fragranza del tuo essere interiore, che è migliore del profumo di sandalo o del gelsomino. La sua bellezza è la sua assoluta libertà; può opporsi al vento. L’uomo davvero virtuoso vive in libertà; non segue né comandamenti né scritture, non segue altro che la sua luce interiore. Egli vive secondo il suo cuore: è un ribelle. Io sono qui per renderti consapevole della tua libertà.


Fate attenzione a chi usa il ‘darvi fiducia’ in modo politico, per corrompervi. Avere fiducia in qualcuno significa avere fiducia nella sua libertà, fiducia nella sua intelligenza, e nella sua capacità di amare. Se lei si innamora di qualcun altro, ho fiducia anche in questo. Lei è intelligente, può scegliere. Lei è libera, può amare, ho fiducia nella sua comprensione. Se lei scopre che vorrebbe amare qualcun altro, benissimo. E anche se tu senti dolore, questo è il tuo problema, non il suo: se tu senti dolore, non è per amore, è a causa della tua gelosia. Che razza di fiducia è questa, che esiste solo se ti comporti come ti chiedono gli altri?? Per sua stessa natura, la fiducia non può essere tradita, e se può essere tradita, allora non è fiducia.


Fate un passo. E poi un altro: dovete sempre fare solo un passo. Ma chiunque vada avanti facendo un passo alla volta percorre distanze infinite. E chiunque non faccia un singolo passo, perché pensa che non possano accadere grandi cose facendo un passo alla volta, non arriverà mai da nessuna parte. Pertanto, io vi invito a fare quel singolo passo.


Fondamentalmente c’è un’unica paura: la paura di perdere se stessi. Può essere paura della morte o paura dell’amore, ma è la stessa paura. Hai paura di perdere te stesso. E la cosa strana è che solo chi non ha se stesso ha paura di perdere se stesso.


Guarda certe persone: sono infelici perché hanno fatto compromessi su ogni punto,e non possono perdonarsi di aver fatto quei compromessi. Sanno che avrebbero potuto osare di più, e invece hanno dimostrato di essere dei vigliacchi. Hanno perso valore ai loro stessi occhi, hanno perso il rispetto di se stessi. Ecco cosa fa il compromesso.


Precedente << 1  2  3  4 >> Successiva

Il Giardino Degli Illuminati © 2018 Exentia srls - REA 204642 | P.I. 02854870595 - Realizzato da SyriusWeb